Widgets Magazine
12:53 13 Novembre 2019
Migranti sulla nave Alan Kurdi

Tentato suicidio da migrante a bordo di Alan Kurdi, 5 su 13 evacuati

© REUTERS / Darrin Zammit Lupi
Mondo
URL abbreviato
674
Seguici su

Duro intervento sui social dell'ex presidente di Emergency Cecilia Strada, che parla di "vergogna europea".

"Uno dei naufraghi ha già cercato di togliersi la vita a bordo della Alan Kurdi, ancora bloccata in acque internazionali", ha twittato Cecilia Strada con riferimento ai canali ufficiali della ong tedesca Sea-Eye.

Ricordiamo che la nave si trova a largo delle coste di Malta.

"Malta dovrebbe indicare un porto sicuro ma non lo fa, l'Italia ha ribadito il divieto di ingresso. La vergogna europea continua, ha concluso il tweet la Strada con l'hastag #fateliscendere".

Poco fa è arrivata la notizia che 5 dei 13 migranti a bordo di Alan Kurdi sono stati evacuati per motivi medici, hanno confermato i rappresentanti di Sea Eye. Quattro delle 5 persone evacuate sono minorenni, tre diciassettenni e un quindicenne e tra questi anche il minorenne che ha cercato di suicidarsi.

La nave si trova a largo di Malta, le cui autorità non autorizzano lo sbarco, chiedendo all'equipaggio di recarsi in Tunisia per far sbarcare i migranti, opzione rifiutata dagli attivisti.

"Riaprire i porti italiani"

Sul caso interviene anche il deputato del Pd Matteo Orfini.

"La Alan Kurdi è ancora in mezzo al mare, con 13 naufraghi a bordo. Ieri per la disperazione uno di loro ha tentato il suicidio. L'ho chiesto ieri e lo ribadisco oggi: il nuovo governo revochi il divieto di ingresso in porto", ha twittato l'esponente dei Dem.

Il segnale di discontinuità non è ancora arrivato: proprio ieri il Viminale, guidato ora dell'ex prefetto Luciana Lamorgese in sostituzione di Matteo Salvini, alla richiesta della ong tedesca Sea Eye di sapere se fosse ancora in vigore il divieto di sbarco in Italia, ha stroncato le speranze degli attivisti rispondendo di sì.

Tags:
Malta, Mediterraneo, ONG, Migranti, Immigrazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik