23:50 15 Novembre 2019

Russia aperta a dialogo con G7 - Putin

© Sputnik . Alexei Danichev
Mondo
URL abbreviato
227
Seguici su

Alla riunione plenaria del Forum Economico Orientale di Vladivostok il presidente russo ha dichiarato che la Russia è pronta a dialogare con il G7.

“A suo tempo il G8 di turno doveva svolgersi in Russia. Siamo aperti. Se i nostri partner vogliono venire, ne saremo felici. Non siamo stati noi a rimandare, sono stati i nostri partner”, ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

Putin ritiene che qualsiasi scambio di opinioni sia utile, anche se “si alta la voce”.

“A quanto capisco, è stato così questa volta al G8. È comunque utile. Per questo noi non rifiutiamo alcun formato di collaborazione”, ha aggiunto.

A sua volta il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato di aver proposto il tema del ripristino del formato G8 con la partecipazione della Russia all’ultimo incontro del G7 in Francia.

“Per la risoluzione dei problemi internazionali la Russia svolge un ruolo importante. Per questo ho proposto il tema del ritorno della Russia a questo formato”, ha detto Abe.

Il 5° Forum Economico Orientale si sta svolgendo in questi giorni a Vladivostok, dove è stato avviato ieri, 4 settembre, e si concluderà domani, 6 settembre.

Sputnik è partner d'informazione generale del Forum.

La Russia e il G7

La riunione dei leader dei paesi più influenti del mondo si è tenuto per la prima volta nel 1975 in formato G6 ed è ospitato ogni anno a rotazione da uno dei Paesi partecipanti. Il formato G8 esisteva dal 1998. Nel 2014 venne ridotto al G7, quando sullo sfondo degli eventi in Crimea, i membri del club decisero di non andare al successivo vertice di Sochi ma si riunirono senza la Russia a Bruxelles.

I Paesi occidentali accusarono la Federazione Russa di intromettersi negli affari ucraini e imposero sanzioni. Mosca ha sempre reagito smentendo ripetutamente tutte le accuse e affermando che il linguaggio delle sanzioni fosse controproducente.

Recentemente, più membri dell'establishment politico occidentale hanno iniziato a mettere in discussione il criterio con il quale si tende ad antagonizzare la Russia e rifiutare una cooperazione reciprocamente vantaggiosa.

La vicenda della proposta di Trump di riammettere la Russia aveva colto molti di sorpresa pur se era sembrata raccogliere consensi in un primo momento, primo tra tutti quello di Macron che sembrava essersi detto favorevole. Al vertice di Biarritz (G7 in corso), invece, solo l’Italia per voce del Primo Ministro dimissionario Giuseppe Conte ha appoggiato la proposta, mentre il Giappone si è dimostrato neutrale. Germania, GB, Canada e Francia si sono fermamente opposte mentre il Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, è arrivato a contro-proporre la presenza dell'Ucraina al posto della Russia.

Il G7 è ora composto da Stati Uniti, Germania, Giappone, Regno Unito, Francia, Italia e Canada.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik