Widgets Magazine
04:52 12 Novembre 2019
Rottami Boeing-777 in Ucraina orientale

MH17, premier Malaysia mette in dubbio imparzialità indagini

© Sputnik . Andrei Stenin
Mondo
URL abbreviato
1200
Seguici su

Le indagini internazionali sul disastro del volo MH17 si basano sulle posizioni di chi è stato interessato in prima persona da questa tragedia, ha dichiarato il primo ministro della Malaysia Mahathir Mohamad.

"Le loro opinioni non possono essere giuste e imparziali", ha aggiunto.

A suo avviso, è necessario creare un organo imparziale con esperti di diversi paesi che possa condurre un'indagine.

Allo stesso tempo, Mohamad ha osservato che la Malaysia non ha avuto accesso alle prove nelle indagini dell'incidente del Boeing MH17 per molto tempo.

"Non sappiamo se le prove, a cui ora abbiamo avuto accesso, dopo molto tempo, possano davvero essere basate su fatti", ha detto.

Ha anche commentato le accuse contro la Russia di coinvolgimento nella tragedia.

Secondo il Primo Ministro della Malaysia, queste sono legate alle cattive relazioni tra Occidente e Mosca e alla ricerca del colpevole per i pagamenti assicurativi.

"Se si trova un paese responsabile della tragedia, i parenti delle vittime saranno in grado di presentare le loro richieste per i pagamenti assicurativi. Naturalmente, i parenti non dubitano dei risultati delle indagini. Se la Russia è colpevole, dovrà pagare un risarcimento per l'incidente", ha aggiunto.

Tuttavia, la Malaysia dubita che vi siano prove sufficienti per accusare la Russia.

"Come persona disinteressata, in qualità di osservatore esterno, posso dire che alcuni dei risultati dell'indagine non mi sembrano giusti, come a molte persone in Malaysia", ha concluso il primo ministro.

In precedenza, aveva già espresso sfiducia nei risultati dell'indagine internazionale. Quindi Mohamad ha affermato che gli Stati Uniti, i Paesi Bassi e l'Australia non erano realmente interessati a stabilire le cause dell'incidente e a trovare i veri colpevoli della tragedia, ma hanno semplicemente deciso che la Russia avrebbe dovuto risponderne.

La catastrofe dell’MH17

Un Boeing della Malaysian airlines, in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur con il volo MH17, si è schiantato il 17 luglio 2014 vicino a Donetsk. A bordo c'erano 298 persone, tutte morte.

Kiev ha accusato le milizie delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk del disastro, le quali hanno affermato di non avere i mezzi per poter abbattere un aereo a tale altezza.

Una squadra investigativa internazionale, sotto la guida del procuratore generale olandese e senza la partecipazione della Russia, sta indagando sulle circostanze dell'incidente e ha presentato solo risultati provvisori.

L'inchiesta afferma che Boeing fu abbattuto dal sistema da un sistema di difesa aerea Buk, che apparteneva alla 53a brigata missilistica antiaerea delle forze armate russe di Kursk.

Correlati:

Tragedia MH17, detective tedesco potrebbe fornire prove da divulgare in Russia e Malaysia
Abbattimento volo MH17 nel Donbass, fatti i nomi degli indagati
Tragedia MH17 discussa a Osaka da premier dei Paesi Bassi e Putin
Tags:
Mh17, Boeing Malaysia Airlines, Malaysia Airlines
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik