18:14 23 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 51
Seguici su

La Camera dei Comuni si è espressa a favore della proposta di legge anti-no deal, avanzata dall'opposizione per arrivare ad un rinvio della Brexit in caso di mancanza di accordo con l' Unione Europea.

Con 329 voti favorevoli e 300 contrari in seconda lettura, la Camera dei Comuni inglese ha approvato la cosiddetta "mozione Benn". Si tratta della proposta di legge che chiede al governo di estendere il termine della Brexit qualora alla data del 19 ottobre permanga la situazione di "no-deal" con l'Unione Europea ed in assenza di uno specifico pronunciamento da parte del parlamento.

Dopo la discussione degli emendamenti ed nuova lettura tecnica, anche nel terzo voto, conclusosi con 327 favorevoli e 299 contrari, la Camera dei Comuni ha dato il via libera. Successivamente, nella giornata di giovedì sarà chiamata ad esprimersi la Camera dei Lord.

La prossime tappe della Brexit

Dopo aver perso la maggioranza nel Parlamento nella giornata di lunedì, Boris Johnson ha chiesto come da programmi le elezioni anticipate per evitare lo slittamento oltre il 31 ottobre della data di uscita del Regno Unito dalla Ue, in adempimento all'Articolo 50.

Se Gran Bretagna e Unione Europea non troveranno un accordo l'uscita della Gran Bretagna diverrebbe effettiva a partire dal 1 novembre 2019.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik