22:15 07 Dicembre 2019
Satellite Aeolus

Collisione tra satelliti ESA e SpaceX evitata miracolosamente

© AFP 2019 / Handout / ESA
Mondo
URL abbreviato
0 07
Seguici su

Per la prima volta nella storia si è corso il rischio di una collisione tra satelliti in attività, evitata all'ultimo secondo dagli operatori della European Space Agency.

Protagonisti di questo episodio un satellite dell'European Space Agency (ESA) e uno della SpaceX del magnate Elon Musk.

Come è stato ricostruito da fonti interne alla ESA su Twitter, gli operatori sono stati costretti ad aumentare l'altitudine di uno dei satelliti dell'agenzia, l'Aeolus, con una manovra di emergenza atta a prevenire lo schianto con alcuni satelliti più piccoli di Musk.

In una serie di Tweet è stato spiegato che il calcolo della traiettoria dell'Aeolus è stato rieseguito poco prima di dare il via alla manovra di emergenza, rilevando il concreto rischio di collisione con la costellazione satellitare Starlink di SpaceX.

Fortunatamente l'operazione è stata portata a termine con successo, con il satellite ESA che è riuscito a inviare tutti i dati scientifici raccolti fino a quel momento, ricalibrando la sua orbita.

​La ESA ha poi reso noto che manovre di questo genere per evitare la collisione con altri satelliti attivi sono una rarità.

L'agenzia ha chiarito che presto evitare simili incidenti diventerà pressoché impossibile, considerando il gran numero di satelliti e altri oggetti inviati dall'uomo nello spazio, e che a tal proposito sono già in fase di elaborazionу delle IA che possano gestire tali situazioni in maniera automatizzata.

La SpaceX si è invece astenuta dal commentare l'accaduto.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik