13:23 17 Novembre 2019
Gesù

Scoperto il luogo visitato da Gesù Cristo dopo la resurrezione

CC0
Mondo
URL abbreviato
8209
Seguici su

Mentre il team archeologico ha avanzato i suoi risultati riguardo alla possibile posizione della leggendaria città biblica, altri esperti hanno esortato a parlarne con cautela, osservando che è solo un'ipotesi.

Gli archeologi hanno scoperto le imponenti mura di una fortificazione ellenistica di 2.200 anni fa che potrebbe essere stata costruita dal generale seleucide Bacchidi, che ha sconfitto Giuda Maccabeo, il famoso leader ebraico al centro della storia di Hanukkah. Lo riferisce il portale Haaretz. Questa scoperta potrebbe aiutare ad individuare anche la posizione della città biblica di Emmaus, dove, come sostengono i Vangeli, Gesù fece la sua prima “venuta” dopo essere stato crocifisso e resuscitato.

Il team di archeologi franco-israeliano autore della scoperta dal 2017 stava scavando nel sito di Kiriath Yearim, noto per essere stato il luogo in cui l'Arca dell'Alleanza è stata conservata per 20 anni prima di essere portata a Gerusalemme dal re David, secondo la Bibbia. Tra i tanti reperti del periodo biblico ci sono una serie di imponenti fortificazioni costruite sopra o vicino alle mura originali. Queste installazioni militari possono risalire alla prima metà del II secolo a.C., nel tardo periodo ellenistico.

"L'importanza di questo sito con la sua posizione dominante su Gerusalemme fu rilevata più volte nel tempo: nel secolo VIII a.C., nel periodo ellenistico e poi dopo la Prima rivolta ebraica e l'Assedio di Gerusalemme dell'anno 70 d.C.”, ha detto l'archeologo Israel Finkelstein dell'Università di Tel Aviv.

Dopo aver esaminato i resoconti storici che descrivono dettagliatamente l'elenco delle fortificazioni, gli archeologi sono arrivati alla conclusione che quella eretta dal generale ellenico Bacchidi, “era l'unico caso noto di costruzione di fortificazioni su larga scala in Giudea durante questo periodo”, come spiega il ricercatore Thomas Römer, professore di studi biblici del College de France.

Mentre Kiriat Yearim non viene menzionato nelle liste, esisteva una posizione non identificata a ovest di Gerusalemme, che “era noto a Giuseppe Flavio e all’autore del Primo libro dei Maccabei, come Emmaus”.

Considerando questo insieme all’apparente assenza di altre fortezze a ovest di Gerusalemme, Finkelstein e Römer credono che la collina e l’adiacente città di Abu Ghosh dovrebbero essere la zona dove sorgeva Emmaus. Römer ha anche sottolineato che esistono antiche tradizioni che collegano Kiriath Yearim e Abu Ghosh a Emmaus, con i crociati che costruirono la Chiesa della Resurrezione nella città nel XII secolo.

Tuttavia, Benjamin Isaac, professore emerito di storia antica dell'Università di Tel Aviv, ha esortato a parlarne con cautela, osservando che forse “Finkelstein e Römer avrebbero ragione dal punto di vista archeologico, geografico e topografico”, ma la loro ipotesi in questo momento rimane solo un’ipotesi.

Correlati:

Archeologi interpretano antichissime iscrizioni sul vallo di Adriano
Il dio Dioniso torna a Roma dopo ritrovamento archeologico eccezionale (FOTO)
Nell'area archeologica di Paestum scoperti elementi dell'ordine dorico
Tags:
Storia, Archeologia, Francia, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik