00:15 06 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
0 33
Seguici su

Il popolare motore di ricerca Google, proprietario di Youtube, ha accettato di pagare una multa tra i 150 e i 200 milioni per aver "spiato" minorenni.

Forse è la multa più elevata mai comminata per violazione della privacy dei minori. In ogni caso, l'infrazione commessa da Youtube (violazione delle legge Copa che sta per Children's Online Privacy Protection Act) costerà piuttosto cara a Google, proprietaria dello storico sito di condivisione video: tra i 150 e i 200 milioni di dollari con cui la Federal Trade Commission (Ftc), l'autorità statunitense che tutela i consumatori, ha sanzionato Big G.

L'accusa nei confronti di YouTube è quella di aver spiato i minori che visitavano la sua piattaforma, raccogliendo i dati utili alla profilazione dell'utente per mandare in streaming pubblicità mirate.

La legge Copa infatti vieta il tracciamento e il 'targeting' commerciale per gli utenti di età inferiore ai 13 anni. Dopo il ricorso partito da diverse associazioni dei consumatori, il gigante informatico di Mountain View ha accettato di pagare, patteggiando l'entità della multa.

L'intesa è stata approvata dall'FTC con 3 voti a favore e 2 contrari e dovrà ora essere esaminata dal Dipartimento di Giustizia.

 

Correlati:

Commissione Europea infligge multa record a Google per “posizione dominante”
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook