22:46 07 Dicembre 2019

Premier pakistano rischia di restare senza corrente perché non paga le bollette

© AFP 2019 / Asif Hassan
Mondo
URL abbreviato
123
Seguici su

Il primo ministro pakistano Imran Khan rischia di restare senza elettricità dopo non essere riuscito a saldare tutte le bollette energetiche.

Mentre il Pakistan si appresta a effettuare un test su un nuovo modello di missile balistico terra-terra, il premier del Paese Imran Khan rischia di vedersi tagliata la fornitura elettrica del suo ufficio per inadempienze nei confronti della IESCO, l'ente energetico della capitale Islamabad.

La compagnia ha recapitato una notifica di mancato pagamento alla segreteria del premier nella giornata di mercoledì, avvisando dell'imminente taglio delle forniture energetiche. Secondo quanto si apprende dalle fonti locali, la somma dovuta dal premier alla IESCO ammonterebbe a oltre 25.000 dollari.

Secondo una fonte interna alla stessa IESCO non sarebbe la prima volta che il premier si trova in una condizione di debito nei confronti dell'azienda energetica bensì si tratterebbe di "un problema ricorrente".

L'economia pakistana in questi anni sta soffrendo una gravissima crisi legata in larga misura all'altissimo deficit nazionale accumulatosi nel corso degli ultimi tre decenni.

In queste ultime settimane inoltre la tensione si era fatta sempre maggiore con l'India dopo che le autorità indiane avevano deciso di rimuovere lo statuto speciale alla regione del Kashmir, a maggioranza musulmana.

Il presidente pakistano Dr. Arif Alvi aveva poi affermato che Islamabad non vuole un conflitto con l'India mettendo tuttavia in guardia il Paese confinante circa le conseguenze della presenza massiccia di armamenti nella valle del Kashmir.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik