23:07 07 Dicembre 2019
Giovane ragazza

La "pillola" fa male alla salute delle adolescenti

© Depositphotos / Gaidenko
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

Una nuova ricerca della University of British Columbia ha fatto luce sui rischi corsi dalle ragazze che fanno uso di contraccettivi orali in età adolescenziale.

Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista Journal of Child Psychology, le giovani che fanno uso di contraccettivi orali da adolescenti sarebbero maggiormente esposte al rischio di sviluppare serie patologie psichiatriche, come la depressione, in età adulta.

A partecipare alle ricerche sono state 1236 donne provenienti da tutti gli Stati Uniti. Dopo aver appurato se avessero fatto uso di contraccettivi in precedenza, le volontarie sono state sottoposte a dei check up clinici per controllare il loro stato di salute. 

I ricercatori hanno scoperto che le teenager che fanno uso di pillole contraccettive hanno tra il 200% e il 300% di possibilità in più di cadere in depressione da adulte rispetto a quelle che invece non le assumono. 

"Milioni di donne in tutto il mondo fanno uso di contraccettivi orali, che sono particolarmente popolari tra gli adolescenti", ha detto la dottoressa Frances Chen, professore associato di psicologia presso la University of British Columbia e direttrice del progetto.

"Sebbene siamo portati a credere che rendere accessibili i contraccettivi a donne di ogni età sia una delle priorità della sanità globale, speriamo che i nostri studi possano promuovere una maggiore ricerca in futuro sull'argomento, portando ad una maggiore consapevolezza circa la prescrizione di contraccettivi ormonali agli adolescenti", ha concluso la Chen.

Il gruppo di ricerca ha ipotizzato che la causa di questo aumento potrebbe essere legata all'impatto sui livelli ormonali che questi medicinali possono avere. In particolare i contraccettivi sarebbero molto dannosi per i valori del progesterone, l'ormone che regola le funzioni cognitive e l'elaborazione delle emozioni

L'assunzione di contraccettivi in un periodo di grande sviluppo cerebrale, quale l'adolescenza, potrebbe dunque avere dei risvolti negativi sul comportamento della persona.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik