23:36 07 Dicembre 2019
Missile Ghaznavi - Pakistan

Pakistan testa nuovo missile balistico in grado di trasportare cariche nucleari

© AFP 2019 / ISPR © Foto : Twitter account Ministero difesa Pakistan
1 / 2
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Giovedì notte, il Pakistan ha testato con successo il lancio del missile balistico a corto raggio Ghaznavi, capace di trasportare testate nucleari. L’evento si inserisce in un quadro di già inquietanti tensioni con la vicina India, anch’essa dotata di armi atomiche.

Il Generale Asif Ghafur, capo del servizio stampa della Repubblica islamica del Pakistan è stato il primo a darne notizia ufficiale. Questo missile terra-terra può trasportare sia una testata convenzionale che una nucleare e può colpire bersagli fino a 290 chilometri di distanza, ha aggiunto.

​Il Presidente e il Primo Ministro del Pakistan avrebbero elogiato la riuscita del test ed espresso le proprie congratulazioni al popolo del Paese.

In precedenza, a gennaio e poi all'inizio di maggio, il Pakistan aveva condotto con successo altri test simili con i missili chiamati Nasr e Shaheen-II, anch’essi balistici di tipo terra-terra.

Un quadro di tensioni crescenti

Lo sviluppo della serie di missili Hatf, che include anche il Ghaznavi (noto anche come Hatf-3), è in corso già dalla metà degli anni '80. Questo ennesimo test missilistico avviene nel contesto del grave deterioramento delle relazioni tra Pakistan e India sulla questione del Kashmir.

Nonostante le regioni musulmane dell’India britannica, alla caduta dell’impero, si siano separate dall’India per formare una nazione separata, il Pakistan appunto, il Kashmir rimase un’area di tensione tra i due Stati sovrani per via della particolare storia della regione e della sua composizione etnica e religiosa, da sempre divisa tra musulmani e indù.

La suddivisione tra Kashmir pakistano, Kashmir indiano (Jammu-Kashmir e Ladakh) e Kashmir cinese (Aksai Chin) non ha mai risolto del tutto la questione e la recente decisione del Governo indiano di abrogare la norma costituzionale che concedeva particolare autonomia al Kashmir indiano ha provocato disordini locali nonché acuito le annose tensioni internazionali.

I missili balistici a corto raggio, cioè con traiettorie balistica terra-aria-terra molto brevi ma capaci di trasportare testate nucleari, sono armi che non possono che provocare gravi apprensioni quando schierate tra Paesi confinanti e storicamente in tensione tra loro tanto più che le autorità pakistane avrebbero commentato che il missile Ghaznavi sarebbe in grado di superare “qualsiasi sistema di difesa da missili balistici attualmente a disposizione dell’India”.

Tags:
Pakistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik