20:23 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
G7 a Biarritz (17)
0 61
Seguici su

La diplomazia iraniana afferma di aver riscontrato progressi nei colloqui a margine del vertice del G7 a Biarritz e preannuncia che invierà una nuova delegazione in Francia la prossima settimana.

L'Iran invierà una delegazione in Francia la prossima settimana dopo che sono stati fatti progressi nei colloqui per disinnescare le tensioni da quando gli Stati Uniti si sono ritirati dall’accordo sul nucleare iraniano, ha detto oggi, mercoledì 28 agosto, l’alto funzionario Mahmoud Vaezi, capo dello staff del presidente iraniano Hassan Rouhani.

Sia l’agenzia di stampa iraniana IRNA che la francese France Presse riportano che Mahmoud Vaezi si sarebbe espresso nei seguenti termini:

"Una delegazione andrà in Francia la prossima settimana e verranno negoziate alcune questioni. Questi negoziati hanno fatto progressi relativamente buoni durante la scorsa settimana”.

Teheran e Washington sono rimaste bloccate in un'aspra contrapposizione dall'anno scorso quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ritirato unilateralmente l'accordo che aveva dato all'Iran sollievo dalle sanzioni in cambio di limitazioni al suo programma atomico.

Al culmine della crisi, nel mese di giugno, l'Iran aveva abbattuto un drone americano nel Golfo e Trump aveva approvato ulteriori misure in ritorsione contro la repubblica islamica salvo poi fare marcia indietro e tornare a mostrare segnali di apertura.

L'Iran al G7

La visita appena annunciata arriva dopo che il Ministro degli Affari Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif si è recato in Francia domenica per la seconda volta nel giro di pochi giorni.

Zarif ha tenuto riunioni a margine del vertice del G7 a Biarritz, dopodiché Trump ha dichiarato di essere aperto a incontrare la sua controparte iraniana. Rouhani ha tuttavia sminuito la prospettiva di incontrare Trump, dicendo che gli americani avrebbero dovuto iniziare con il fare il primo passo e revocare tutte le sanzioni contro l'Iran.

In risposta al ritiro degli Stati Uniti e l’imposizione delle sanzioni, l'Iran aveva reagito abbandonando gli impegni previsti dall'accordo nucleare noto formalmente come il Piano d'azione comune congiunto (JCPOA).

Il presidente francese Emmanuel Macron durante il G7 si era fatto carico di provare a guidare gli sforzi per alleviare la situazione, esortando gli Stati Uniti a consentire all'Iran di vendere petrolio alla Cina o all'India o dargli accesso a una nuova linea di credito.

Vaezi ha rifiutato di rivelare i dettagli dell’evoluzione della vicenda diplomatica affermando:

"Fino a quando la questione non sarà finalizzata, nessun dettaglio sarà svelato. Quello che abbiamo fatto con la Francia è cercare di ripristinare i diritti dell'Iran ai sensi del PACG e revocare le ingiuste sanzioni”.

Tema:
G7 a Biarritz (17)
Tags:
Francia, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook