20:30 25 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
108
Seguici su

Il presidente Trump ha intenzione di far rimuovere il divieto sulla deforestazione nella Foresta Nazionale di Tongass, in Alaska.

Donald Trump ha dato istruzioni al proprio Ministro per l'Agricoltura Sonny Perdue di esentare i quasi 7 milioni di ettari di foreste della Foresta Nazionale di Tongass, in Alaska, dal divieto di disboscamento in vigore negli USA da quasi 20 anni. Lo riferisce il Washington Post.

A risentire di un simile provvedimento sarebbe oltre la metà delle foreste umide temperate del pianeta, esposte ad attività intensive di raccolta del legname e di estrazione di risorse minerarie.

Trump nelle ultime ore si è detto personalmente interessato nella "gestione forestale" del Paese, ritenendo questo settore come strategico per il futuro degli Stati Uniti d'America.

La discussione sulle sorti della Foresta Nazionale di Tongass, ricchissima dal punto di vista della flora e della fauna, dura ormai da molti anni, con l'ex presidente Bill Clinton che nel 2001 fece approvare una misura, passata alla storia con il nome di 'legge niente strade', che impedì la costruzione di oltre 20 milioni di ettari di strade per preservare intatto questo luogo incontaminato.

Turisti nella Foresta Nazionale di Tongass
© AP Photo / Charles Rex Arbogast
Turisti nella Foresta Nazionale di Tongass

In precedenza, Trump è intervenuto a sostegno di Bolsonaro, nella polemica scoppiata con il presidente Macron, mentre è in corso il G7 di Biarritz. Trump ha offerto l'aiuto degli Usa al Brasile, per domare gli incendi in Amazzonia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook