22:14 17 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 281
Seguici su

All’air show MAKS-2019 di Mosca, le esibizioni dei nuovi gioielli dell’aviazione russa. Primo protagonista è la nuova versione del Su-57: i video ci permettono di apprezzare le capacità di questi velivoli.

Il Su-57 è un caccia multiruolo di quinta generazione che intende spodestare il monopolio dell’F-35. Per la prima volta in volo nel 2010, secondo gli sviluppatori oggi nella versione aggiornata, rappresenta la giusta combinazione di elevata manovrabilità, velocità supersonica, tecnologia e bassa visibilità che gli conferiscono una superiorità rispetto ai concorrenti.

La Rostec (azienda di Stato russa per lo sviluppo, produzione ed esportazione di tecnologia avanzata) in apertura del salone dell’aeronautica MAKS-2019, avviato il 27 agosto a Mosca, aveva annunciato che il nuovo caccia Su-57E sarebbe stato disponibile all’esportazione per i partner stranieri. Ottima ragione questa per chiedere ora ai piloti russi di dimostrare durante i voli di addestramento e le esibizioni tutte le potenzialità di cui dispongono questi caccia e altri innovativi mezzi.

Il ‘cavatappi’ del Su-57

Una delle dimostrazioni di manovrabilità più interessanti provate in addestramento dai piloti è il cosiddetto ‘cavatappi’, una danza in aria su sé stessi per poi riprendere il controllo orizzontale del velivolo.

Un’altra manovra che è stata eseguita è il famoso ‘Cobra di Pugaciov’ di cui non abbiamo ancora le immagini ma che possiamo ricordare mostrando le immagini del Su-57 che la eseguì al salone MASK del 2013

Ma il Su-57 non è il solo mezzo all’avanguardia presentato al MAKS. Cargo, aerei di linea per aviazione civile e anche elicotteri sono presenti e le dimostrazioni sono in questi giorni in atto per la gioia degli spettatori e l’interesse dei potenziali clienti che vengono da tutte le parti del mondo.

Irkut MC-21

Si tratta di un aereo passeggeri i cui produttori sperano possa emergere come concorrente della sfortunata serie 737MAX delle Boeing. Per l’esibizione è decollato dall’aeroporto regionale Zhukovsky di Mosca ed ha effettuato alcune manovre ad altitudine relativamente bassa per potersi far osservare dal pubblico. Durante il volo dimostrativo di cinque minuti, l'aereo di linea ha raggiunto l'altitudine di 1 chilometro volando alla velocità di 400 km/h. Si prevede che il velivolo completi tutti i test di certificazione entro il 2020.

Il MiG 35 che sfida la fisica

Naturalmente non poteva mancare il MiG-35, da sempre dotato di straordinaria manovrabilità, che ha mostrato il suo repertorio classico

MiG-29 ed elicotteri Ka-52 Alligator hanno completato la rassegna. L’air show chiude il 2 settembre e c’è ancora tempo per ulteriori sorprese.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook