04:02 14 Dicembre 2019
Il tribunale ucraino ha liberato il giornalista russo Kirill Vyshinsky

Tribunale ucraino ha liberato il giornalista Vyshinsky

© Sputnik . Stringer
Mondo
URL abbreviato
3192
Seguici su

La Corte d’Appello di Kiev ha deciso di liberare il direttore dell’agenzia RIA Novosti Ukraina Kirill Vyshinsky, dietro le sbarre dal maggio 2018.

La Corte d’Appello di Kiev ha deciso di liberare il direttore dell’agenzia RIA Novosti Ukraina.

La misura preventiva è stata sostituita con una di obbligo personale. Il giornalista sarà obbligato a recarsi in tribunale o all'investigatore su richiesta in qualsiasi momento per segnalare eventuali cambiamenti del luogo di residenza o di lavoro, e dovrà astenersi dal comunicare con i testimoni. È stato liberato in aula e rilasciato dalla cella di vetro.

Il caso di Vyshinsky

Il processo per le accuse carico di Kirill Vyshinsky deve ancora essere condotto.

Il giornalista è stato arrestato a Kiev il 15 maggio 2018. È stato accusato di sostenere le repubbliche autoproclamate  del Donbass e di alto tradimento per le quali rischia fino a 15 anni di prigione.

Lo stesso Vyshinsky considera le accuse contro di lui una menzogna e una manipolazione: ha sottolineato che durante il suo lavoro come caporedattore di RIA Novosti Ukraina il Servizio di sicurezza ucraino non ha mai fatto avvertimenti.

Durante un'udienza in tribunale, il giornalista si è rivolto a Vladimir Putin per chiedere aiuto e ha dichiarato che avrebbe rinunciato alla cittadinanza ucraina.

In precedenza, il tribunale ha ripetutamente esteso la misura di detenzione del giornalista e ha aggiornato le udienze: la difesa e molti esperti ritengono che il tribunale ucraino ritardi deliberatamente il processo.

Secondo l'avvocato di Vyshinsky, Andrey Domansky, il suo cliente intende difendere la sua innocenza fino all'ultimo.

La risposta del Ministero Esteri russo

Mosca accoglie con favore la liberazione del capo del portale RIA Novosti Ukraina, Kirill Vyshinsky, e conta sull'imminente e piena assoluzione della giornalista sotto tutti gli aspetti, ha detto la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

La portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato la liberazione del caporedattore di RIA Novosti Ukraina Kirill Vyshinsky.

"Accogliamo con favore la decisione di oggi presa dalla Corte d'appello di Kiev di liberare il caporedattore di RIA Novosti Ukraina a causa del cambiamento delle misure preventive nei suoi confronti e lo vediamo come un primo passo verso il ristabilimento della giustizia per un giornalista russo che ha trascorso più di 400 giorni nelle prigioni di Kiev”, ha detto la diplomatica in una riunione di mercoledì.

La portavoce del Ministero degli Esteri russo ha aggiunto che Mosca si aspetta "una giustificazione rapida e completa di tutti i capi di accusa inventati contro di lui".

"E speriamo che questo esempio, sto parlando della liberazione di oggi, servirà come punto di partenza per correggere tale situazione critica garantendo i diritti dei media e dei giornalisti in Ucraina", ha aggiunto.

In precedenza ci sono state diverse manifestazioni di solidarietà per Kirill Vyshinsky.

Kirill Vyshinsky è stato in custodia per oltre 400 giorni. 

 

Correlati:

L’Ordine dei giornalisti russo esorta il neopresidente ucraino a far scarcerare Kirill Vyshinsky
Dal carcere giornalista Vyshinsky ringrazia rappresentanti media per sostegno
Simonyan in ucraino a Zelensky: liberate Vyshinsky
Tags:
Kiev, Kirill Vyshinsky
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik