Widgets Magazine
04:03 12 Novembre 2019
Oliver B. arrestato in Messico

Ricercato slovacco "muore" in Belize e "risorge" in Messico: arrestato dall'Interpol

© Foto: Polícia Slovenskej republiky/Facebook
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Un cittadino slovacco si è procurato il certificato di morte e poi ha cambiato il nome, nascondendosi dalla giustizia. Oliver B., così si chiama il latitante, è stato ritrovato in Messico.

Il curioso caso è riportato dall’ufficio stampa della polizia slovacca.

Gli investigatori della polizia slovacca in collaborazione con i loro colleghi dell’Interpol Messico hanno arrestato un uomo ricercato dal 2010 per frode finanziatia. Nel comunicato della polizia slovacca l’uomo viene chiamato Oliver B.

“Un cittadino slovacco, Oliver B., ha lasciato la repubblica nel 2010 immediatamente dopo che il tribunale lo ha accusato di frode finanziaria. Nel corso degli anni l'imputato si è procurato un certificato di morte in Belize in modo da interrompere la sua ricerca internazionale. Inoltre, ha cambiato il suo nome e il cognome a David Cruz Manzaner. Tuttavia, gli investigatori della polizia slovacca sono riusciti a scoprire la “riencarnazione” dell’uomo. Poiché l'Interpol slovacco grazie ad un'eccellente cooperazione con l'Intepol messicana ha identificato, rintracciato e detenuto Oliver B.”, afferma il rapporto della polizia slovacca.

Oliver B. è stato deportato in Austria, dove sta attendendo la decisione dell’eventuale estradizione nel suo paese d’origine.

In precedenza l’Interpol Messico aveva arrestato un uomo ricercato negli Stati Uniti con l’accusa di sostenere gruppi terroristici. Il cittadino americano poi è stato consegnato alle forze dell’ordine statunitensi.

Correlati:

Gli USA non escludono il rimpatrio e la condanna dei foreign fighter in Siria
Le autorità egiziane hanno deciso di deportare la danzatrice del ventre russa
Tags:
Interpol, Slovacchia, Messico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik