Widgets Magazine
13:09 13 Novembre 2019
I sistemi d’arma antiaereo S-400 Triumf

Inizia la seconda fase delle consegne degli S-400 russi alla Turchia

© Sputnik . Ministry of Defence of the Russian Federation
Mondo
URL abbreviato
2223
Seguici su

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha parlato della ripresa delle forniture alla Turchia dei sistemi missilistici antiaerei russi S-400 Triumph.

"Domani 27 agosto inizierà la consegna e il trasporto della seconda batteria S-400", aveva affermato ieri Anadolu. Il valore del contratto per la fornitura di quattro divisioni di sistemi di difesa aerea russi alla Turchia è di circa 2,5 miliardi di dollari. Il Cremlino ha affermato che l'accordo con Ankara sull'S-400 implica un parziale trasferimento di tecnologia in questo Paese. Alla fine di luglio la Russia aveva completato la prima parte della fornitura. L'attrezzatura è stata consegnata con trenta voli speciali.

In precedenza il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu aveva riferito che l'uso sul campo degli S-400 inizierà nella primavera del 2020

Secondo esperti come il direttore del Centro per gli studi politico-militari dell'Università MGIMO di Mosca, il dottore in scienze storiche Aleksey Podberezkin, gli S-400 in Turchia rafforzeranno la stabilità nel Mediterraneo orientale.

"La Turchia”, aveva detto in una intervista a radio Sputnik, “non ha speso un miliardo e mezzo per mettere questi complessi in esposizione. Naturalmente, li utilizzerà, anche nel piano geopolitico. D’altra parte i nostri S-300 sono rimasti in Grecia per lungo tempo e ciò ha introdotto un elemento di stabilità nel Mediterraneo orientale. Pertanto, penso che la Turchia continuerà a svilupparlo...”

Mosca e Ankara avevano firmato l’accordo sulla fornitura di quattro divisioni di S-400 nel dicembre del 2017. La transazione totale, secondo gli esperti, potrebbe essere di 2,5 miliardi $. È noto che parte di esso sarà coperto da un prestito russo.

Le consegne del primo lotto degli ultimi sistemi di difesa aerea, che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha definito il più potente del mondo, sono iniziate il 12 luglio e si sono concluse prima della fine del mese. In totale, la Russia ha completato 30 voli speciali per la Turchia.

Dopo la Bielorussia e la Cina, la Turchia è diventato il terzo paese ad adottare l'S-400. In futuro, anche l'India dovrebbe acquistare il sistema Triumph.

La reazione degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno ripetutamente criticato la Turchia per la sua decisione sull'S-400. La Casa Bianca ritiene che l'approvvigionamento dei sistemi di difesa aerea russi potrebbe danneggiare l'integrità della NATO, in quanto consentirà loro di elaborare metodi per contrastare le armi americane con i sistemi di difesa russi.

Nel dicembre 2018, il Dipartimento di Stato in cambio dell'annullamento dell'accordo aveva approvato la vendita di sistemi di difesa missilistica Patriot ad Ankara per un importo di 3,5 miliardi $.

Dopo che la parte turca ha rifiutato l’offerta, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di non trasferire i caccia F-35 ad Ankara e di abbandonare la loro produzione congiunta fino alla fine di marzo 2020.

Dall’altra parte la Turchia ha risposto mostrando interesse per la proposta della Federazione russa di fornitura dei Su-35.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik