22:33 11 Dicembre 2019
Nella città liberata di Khan Shaykhun, Siria, cominciano i lavori per ripristinare le infrastrutture

Siria, la città liberata di Khan Shaykhun comincia a rimettersi in piedi

© Sputnik . Alexey Gavrilko
Mondo
URL abbreviato
1240
Seguici su

Le autorità del governatorato siriano di Idlib hanno cominciato il processo di ripristino delle infrastrutture nella città di Khan Shaykhun, liberata dai guerriglieri pochi giorni fa.

Un gruppo di giornalisti di diversi paesi hanno avuto la possibilità di visitare la città subito dopo la sua liberazione e osservare i lavori.

Il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate della Siria ha annunciato la liberazione di Khan Shaykhun venerdì. La città si trovava sotto il controllo degli estremisti dal 2014 e in questi anni è stata ridotta in rovina.

I giornalisti, provenienti, tra gli altri paesi, da Russia, Italia, Grecia e Bulgaria, hanno sottolineato l’importanza della liberazione della città, per lungo tempo una roccaforte dei guerriglieri.

Khan Shaykhun per lungo tempo è stata la roccaforte di diverse organizzazioni terroristiche, ha spiegato il giornalista Gian Micalessin, aggiungendo che 2,5 mila guerriglieri sono stati mandati qui dall’estero e liberare questa zona dai terroristi, mandarli via da questa zona era un’importante compito strategico.

Lunedì i militari russi hanno portato aiuti umanitari alla città. “Potete vedere la moschea, il primo posto ad essere sistemato. I civili sono tornati nelle abitazioni adiacenti. Stanno già portando qui l’elettricità e questo lavoro va avanti già da tre giorni, dal momento in cui hanno liberato la città dai guerriglieri”, ha detto il rappresentante del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra, il maggior generale Ravil Muginov.

Muginov ha riportato che l’amministrazione della città sta facendo tutto il possibile per accelerare quanto più il ritorno degli abitanti alla vita pacifica. “Mentre stavamo arrivando abbiamo visto che le strade erano già state aggiustate, avevano già steso l’asfalto, stanno cercando di rimuovere i rifiuti. Certamente c’è ancora molto da fare, ma anche il Centro russo per la riconciliazione farà tutto il possibile”, ha aggiunto.

© Sputnik . Alexey Gavrilko
Nella città liberata di Khan Shaykhun, Siria, cominciano i lavori per ripristinare le infrastrutture

Secondo il governatore della provincia di Idlib, Mohammad Fadi Sadun, negli scorsi tre giorni è già stata ripristinata la strada che porta a una delle scuole della città, nella quale ora si stanno svolgendo i lavori in modo che il primo settembre i bambini possano tornare ai banchi di scuola.

“Fa molto male vedere tutto questo degrado, quello che è accaduto a Khan Shaykhun. Prima della guerra era una città molto bella, le persone vivevano bene, nell’abbondanza. Grazie a Dio ora è stata liberata e noi cercheremo di fare tutto il possibile perché al più presto torni a essere com’era prima, perché le persone possano vivere in modo pacifico e i bambini possano andare a scuola”, ha detto il governatore.

Secondo Mohammad Fadi Sadun le autorità del governatorato hanno lo scopo di far tornare nelle proprie case gli abitanti di Khan Shaykhun che avevano abbandonato la città durante la guerra. Per questo è necessario innanzitutto ripristinare l’elettricità e l’acqua corrente.

© Sputnik . Alexey Gavrilko
Nella città liberata di Khan Shaykhun, Siria, cominciano i lavori per ripristinare le infrastrutture

Correlati:

Erdogan si lamenta con Putin per sviluppi in Siria e pianifica visita in Russia
Iran avverte Israele: aggressioni contro Siria, Libano e Iraq avranno gravi conseguenze
L'esercito siriano ha liberato villaggi a nord provincia Hama - Video
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik