02:23 20 Novembre 2019
Bandiera iraniana

Iran avverte Israele: aggressioni contro Siria, Libano e Iraq avranno gravi conseguenze

CC BY 2.0 / Blondinrikard Fröberg / Iranian flag
Mondo
URL abbreviato
7531
Seguici su

Le autorità iraniane hanno avvisato le forze israeliane che gli attacchi di ieri contro Libano e Siria avranno delle conseguenze gravi.

L'annuncio arriva dopo che il Capo delle Forze Quds dell'Iran, Qassem Soleimani, aveva dichiarato sui social, riferendosi all'attacco con i droni spia in Libano e ai bombardamenti di ieri in Siria, che "queste insane operazioni saranno gli ultimi passi del regime sionista".

​Le autorità iraniane sono intervenute sulle dichiarazioni di Soleimani, rimarcando il diritto alla difesa degli stati colpiti dall'aggressione dell'IDF, in seguito alla conferma di Israele dell'attacco aereo compiuto ieri contro la Siria. "Israele deve comprendere le conseguenze delle sue azioni aggressive e capire che hanno un prezzo", ha detto il portavoce del governo iraniano Ali Rabiei, durante una conferenza stampa di oggi, trasmessa dalla televisione iraniana.

Israele aveva giustificato gli attacchi aerei in territorio siriano, contro presunti "agenti della forza Quds iraniana e obiettivi della milizia sciita" in Siria, in quanto necessari a sventare un attacco eventuale attacco multiplo di droni contro lo stato ebraico.

Sull'episodio è intervenuto Netanyahu, per rivendicare l'azione in quanto difensiva e puntando il dito contro l'aggressione iraniana. "L'Iran non ha nessuna immunità. Le nostre forze operano in ogni settore contro l'aggressione iraniana. Ho ordinato che le IDF siano preparate a qualsiasi scenario. Continueremo ad agire con determinazione e responsabilità contro l'Iran e i suoi alleati, per la sicurezza di Israele ", ha affermato il Primo Ministro israeliano.

Il segretario di stato degli USA, Mike Pompeo, si è appellato al "diritto di Israele di difendersi dalle minacce della Guardia Rivoluzionaria Iraniana". 

Tags:
Iraq, Libano, Siria, Israele, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik