07:42 14 Novembre 2019
Laboratorio medico

Allarme listeriosi in Spagna, epidemia partita da un polpettone

© AFP 2019 / STR
Mondo
URL abbreviato
1112
Seguici su

Sarebbe un polpettone ad aver scatenato l'epidemia da carne contaminata in Spagna, che al momento risulta sotto controllo e localizzata in Andalusia.

Deceduta a causa della listeriosi una donna di 90 anni, mentre sono 150  casi confermati e 523 sospetti. La Spagna ha lanciato l'allarme internazionale, anche se sinora l'epidemia è sotto controllo e localizzata in Andalusia, con qualche caso  registrato al nord. 

E' stato individuato il tipo di carne contaminata che ha causato l'esplosione dell'infezione. Si tratterebbe di un polpettone confezionato, messo in commercio da Mechà e fabbricato a Siviglia. Proprio nella città andalusa sarebbe stato localizzato il centro dell'epidemia. Il primo caso è stato registrato agli inizi di agosto, il 12 e 14 in seguito all'esplosione di altri focolai, è stato confermato lo stato epidemico e il 15 sono stati imposti i sigilli alla Mechà. 

Il governo di Madrid è in costante comunicazione con l'OMS per tenere sotto controllo l'epidemia e mettere in allerta gli altri paesi. La carne è stata venduta solo in Spagna, anche se non è esclusa la contaminazione di qualche turista che possa diffondere il contagio all'estero. 

Cos'è la listeriosi

La listeriosi è una tossinfezione alimentare provocata da un batterio, il Listeria monocytogenes, che si trova nel terreno e nelle acque e può quindi contaminare verdure, ortaggi e animali. L'infezione può sopravvenire in seguito all'ingestione di cibi crudi, poco cotti o preparati con latte non pastorizzato. 

La presenza del batterio può causare disturbi gastrointestinali e presentare complicazioni nei soggetti più a rischio, come bambini, anziani e soggetti immunodepressi.

 

Tags:
epidemia, Andalusia, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik