01:04 11 Dicembre 2019

L'esercito siriano ha liberato villaggi a nord provincia Hama - Video

© Sputnik . Mohammad Maruf
Mondo
URL abbreviato
2160
Seguici su

Lo ha fatto sapere il Capo di Stato maggiore delle forze armate siriane. Le truppe del governo erano da giorni impegnate a combattere i gruppi di terroristi islamisti attivi nella zona.

Dopo settimane di combattimenti che avevano fatto seguito alla violazione del cessate il fuoco da parte dei terroristi islamisti, l'esercito siriano ha annunciato di aver riconquistato la città di Khan Shaykhun e altri villaggi a nord della provincia Hama.

"Dopo una serie di offensive avvenute nei giorni scorsi siamo riusciti a circondare i terroristi nella zona a nord di Hama. I nostri valorosi soldati hanno ripulito i seguenti centri abitati tra cui Khan Shaykhun, Murak, Al-Lataminah, Sayyad, Latmin, Kafr Zita", ha dichiarato il Capo di Stato maggiore Suheil al-Hassan. 

I territori riconquistati sono stati dichiarati liberi dalla presenza dei terroristi ma il governo siriano ha fatto sapere che durante la loro permanenza nella zona i guerriglieri hanno arrecato gravi danni a edifici e infrastrutture. Ora le truppe saranno impegnate nelle operazioni di sminamento della zona, un passo fondamentale affinché la vita nella provincia possa tornare alla normalità.

Le truppe del governo di Bashar Al-Assad sono state impegnate nella messa in sicurezza della città e dei villaggi circostanti e sono ora intenzionate a continuare a spingere verso nord per liberare le aree ancora sotto il controllo dei fondamentalisti. 

"Il nostro esercito sta avanzando molto rapidamente. Abbiamo intenzione di ripulire l'interezza del territorio della Siria da questi sporchi terroristi spargitori di sangue", ha concluso al-Hassan. 

Khan Shaykhun era considerata una delle più importanti roccaforti dei terroristi dopo la conquista, avvenuta nel 2014 da parte delle forze armate di Jebhat al-Nusra. Un corrispondente di Sputnik ieri è stato il primo tra i rappresentanti dei media stranieri a visitare la città liberata.

Proprio ieri le autorità siriane avevano comunicato di aver aperto un corridoio umanitario per consentire di fuggire ai cittadini rimasti intrappolati nella zona di Idlib.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik