22:14 21 Novembre 2019
Paesi dell'ASEAN - posizione sulla mappa

L’ASEAN conferma che terrà esercitazioni militari congiunte con gli Stati Uniti

© Foto: Wikimedia Addicted04 [CC BY 3.0]
Mondo
URL abbreviato
1510
Seguici su

L’Associazione delle nazioni del Sud-est asiatico (Asean) conferma che la prossima settimana terrà la sua prima esercitazione militare navale congiunta con gli Stati Uniti.

L’evento assume particolare rilevanza nel contesto delle crescenti tensioni USA-Cina intorno alla questione del Mar Cinese Meridionale.

Come da accordi precedentemente presi lo scorso anno al vertice di Singapore dai ministri della Difesa dell’organizzazione sud-est asiatica, la prossima settimana si terranno le prime esercitazioni congiunte USA-ASEAN nel Golfo della Thailandia, comunica Agenzia Nova. I dettagli dell’esercitazione non sono ancora noti ma le manovre dovrebbero protrarsi per almeno cinque giorni a partire dal 2 settembre secondo le fonti.

Anche la Cina in precedenza aveva effettuato esercitazioni navali congiunte con la lega ASEAN. Nell’ottobre del 2018 infatti erano state eseguite manovre coordinate di fronte alle coste della provincia cinese del Guandong e Pechino aveva proposto di ripetere tali attività periodicamente al fine di approfondire le relazioni e le capacità di coordinamento con la lega asiatica.

I tempi in cui tutto questo accade sono interessanti e forse non casuali. Proprio in concomitanza con quelle esercitazioni dell’ottobre dello scorso anno fatte con la Cina, la diplomazia USA si era messa in opera per proporre a sua volta una cooperazione con la stessa lega.

Essendo l’ASEAN una organizzazione indipendente e strategicamente molto importante, è facile immaginare che sia in atto una sorta di corsa alla cooperazione tra concorrenti diretti per spostare a proprio favore l’ago della bilancia geopolitica, suggerivano alcuni osservatori già l’anno scorso.

L’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico

ASEAN - Association of South-East Asian Nations - è un'organizzazione politica, economica e culturale di nazioni situate nel Sud-est asiatico, fondata nel 1967 con lo scopo principale di promuovere cooperazione, reciproca assistenza, progresso e stabilità nella regione. Ne fanno parte Filippine, Indonesia, Malaysia, Singapore e Thailandia come soci fondatori dal ’67 a cui si sono successivamente aggiunti Brunei, Vietnam, Myanmar, Laos e Cambogia.

Tensioni nel Mar Cinese Meridionale

Sul Mar Cinese Meridionale si affacciano Cina, Taiwan, Filippine, Malaysia, Brunei, Indonesia, Singapore, Thailandia, Cambogia e Vietnam. L’isola più grande è l’isola cinese di Hainan ma ci sono anche una quantità di isole minori, isolotti e atolli, nonché anche isole artificiali create appositamente per l’estrazione delle importanti risorse che si trovano sui fondali. Questi arcipelaghi sono noti con i nomi di isole Spratly, Paracelso, Pratas, Macclesfield Bank e Scarborough Shoal. Buona parte di queste piccole, a volte piccolissime isole sono contese tra Cina, Taiwan, Vietnam, Filippine, Brunei e Malaysia. In particolar modo le Spratly e le Paracelso sono soggette a particolare contenzioso tra Cina, Filippine, Vietnam e la Malaysia.

Già l’anno scorso il Presidente cinese Xi Jinping in occasione di un forum internazionale per la sicurezza in Asia e nel Medio Oriente dichiarava:

“Le dispute territoriali nel Mar Cinese Meridionale vanno risolte tra i paesi direttamente coinvolti, senza l’intromissione di estranei".

Sottintendendo per ‘estranei’, ovviamente, gli Stati Uniti, che avevano avviato una serie di pattugliamenti aerei e navali in quelle che Washington ritiene acque internazionali.

Tags:
Esercitazioni, Esercitazioni
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik