21:03 07 Dicembre 2019
Test missile anti-balistico

Armi nucleari: dopo il trattato INF, anche New START a rischio

© Foto : public domain
Mondo
URL abbreviato
0 33
Seguici su

Dopo lo smantellamento del trattato INF è a rischio la sopravvivenza di un altro trattato fondamentale sulle armi nucleari. Lo ha dichiarato l’ambasciatore russo all'ONU Dmitry Polyanskiy.

Il New START "è a rischio a seguito delle recenti azioni e dichiarazioni fatte dall'amministrazione Trump", ha detto Dmitry Polyanskiy al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

L'ambasciatore russo presso le Nazioni Unite ha anche affermato che la Russia è pronta a impegnarsi in qualsiasi dialogo sulla stabilità strategica dopo che gli Stati Uniti si sono ritirati dal Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio (INF).

"Eravamo e restiamo pronti per qualsiasi dialogo serio per garantire stabilità strategica e sicurezza", ha affermato Polyanskiy.

Polyanskiy ha aggiunto che le nazioni europee devono agire per impedire lo spiegamento di missili statunitensi a raggio intermedio nel loro continente.

"Siamo molto sorpresi dalla posizione ostinatamente assunta dai nostri colleghi europei", ha affermato. "Recentemente, nel dicembre dello scorso anno, la Russia ha presentato un progetto di risoluzione a sostegno del trattato INF... Non capite davvero che stiamo tornando a una situazione in cui i missili potrebbero colpire città europee da diverse parti?"

Il nuovo trattato START

Il nuovo Trattato START, entrato in vigore nel 2011, limita il numero di missili balistici intercontinentali dispiegati, missili balistici lanciati da sottomarini, e bombardieri equipaggiati con bombe atomiche e testate nucleari. Il trattato copre un periodo di dieci anni con la possibilità di una proroga di cinque anni.

Il trattato scade nel 2021 e per ora Washington non ha deciso se si debba prolungare.

Il New START stabiliva che entro il 5 febbraio 2018 USA e Russia avessero non più di 400 missili balistici intercontinentali, missili balistici collocati in sottomarini e bombardieri strategici, non più di 1550 testate e non più di 800 lanciatori.

Correlati:

Riduzione armi nucleari, Fomin: Russia e Usa lavorino nell'ambito del trattato New START
La Russia potrebbe tornare ad usare i missili balistici intercontinentali R-36 dismessi
Pentagono, un avvertimento alla Cina il test del missile vietato da trattato INF
Tags:
Tecnologia, Armi, Missili
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik