05:46 10 Dicembre 2019
President Donald Trump and French President Emmanuel Macron talk to the media at the beginning or their in Oval Office of the White House in Washington, Tuesday, April 24, 2018.

Trump è d’accordo con Macron di invitare la Russia al G7 del 2020 negli Stati Uniti

© AP Photo / Martinez Monsivais
Mondo
URL abbreviato
G7 a Biarritz (17)
484
Seguici su

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha acconsentito alla proposta del suo omologo francese Emmanuel Macron di invitare la Russia al vertice dei G7 nel 2020 negli Stati Uniti. Il leader americano dovrebbe presentare la questione al prossimo vertice G7 a Biarritz alla fine di questa settimana.

È la reporter della CNN Kylie Atwood che ne ha dato l’esclusiva citando una fonte dell'amministrazione presidenziale americana. Sul proprio account Twitter la giornalista ha annunciato lo scoop nei seguenti termini:

“Trump e Macron hanno parlato al telefono oggi e hanno concordato di voler invitare la Russia al G7 l'anno prossimo, ha detto un funzionario dell'amministratore. Trump dovrebbe affrontare l'argomento russia g8con i leader mondiali del G7. Oggi Trump ha detto ai giornalisti che sarebbe "appropriato" che la Russia rientrasse nel G7”. Ha poi aggiunto che sarebbe stata iniziativa di Macron invitare la Russia.

​Martedì Trump aveva preannunciato ai giornalisti alla Casa Bianca che avrebbe sostenuto una mossa per riportare la Russia nel gruppo e riprenderne i lavori nel formato G8. Allo stesso tempo Trump aveva espresso l'opinione secondo la quale la Russia sarebbe stata espulsa dal G8 perché il Presidente russo Vladimir Putin avrebbe "superato in astuzia" il suo predecessore, Barack Obama. Alla vigilia del summit dei sette grandi della terra a Biarritz Emmanuel Macron e Donald Trump si sono detti convinti della necessità di riammettere la Russia e tornare alla formula del G8, perché senza la Russia il G7 è inutile.

Nel 2014 la Russia è stata esclusa dal G8 dopo la riunificazione della Crimea alla Russia.

Tema:
G7 a Biarritz (17)
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik