Widgets Magazine
11:56 22 Settembre 2019
Militare indiano in Kashmir

Scontro a fuoco in Kashmir, 2 morti

© AP Photo / Dar Yasin
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Un militante e un ufficiale di polizia sono rimasti uccisi in uno scontro con armi da fuoco nella regione contesa del Kashmir, ha riportato la polizia mercoledì mentre le tensioni nel territorio sotto blocco da parte dell’India peggiorano.

Lo scontro nel distretto di Baramulla, nel nord del Kashmir, è il primo registrato dalle autorità da quando Nuova Delhi ha revocato l'autonomia nella parte del Kashmir che controlla e ha imposto un coprifuoco all'inizio di questo mese.

"Un terrorista è stato ucciso... Sono state recuperate armi e munizioni", ha comunicato su Twitter la polizia dell'area del Kashmir, aggiungendo che un agente di polizia è stato ucciso e un altro è stato portato in ospedale.

Un tweet successivo indica che il militante morto è stato identificato come un uomo "affiliato" locale a Lashkar-e-Taiba (LeT).

LeT è un'organizzazione terroristica inclusa nella lista delle Nazioni Unite con sede in Pakistan ed è accusata dall'India e da Washington di aver condotto gli attentati a Mumbai nel 2008, in cui morirono 166 persone.

Gli scontri sono comuni tra le forze di sicurezza indiane e i militanti contrari al governo indiano, con decine di migliaia di persone uccise negli ultimi 30 anni, la maggior parte dei quali civili, il che aumenta il risentimento reciproco.

L'India ha schierato decine di migliaia di truppe prima della sua decisione il 5 agosto di contenere la rabbia pubblica limitando gravemente il movimento delle persone e tagliando la rete di telefonia fissa, mobile e Internet.

Alcuni dei cordoli hanno iniziato a sciogliersi nei giorni scorsi con poche nuove linee fisse in funzione e le scuole sono state riaperte, anche se quasi nessun bambino ha partecipato.

La crisi tra India e Pakistan per il Kashmir

Il premier Narendra Modi ha revocato lo status speciale del Kashmir e ha presentato un progetto di legge per separare il territorio in due regioni sotto il controllo dell’India. 

Inoltre il governo indiano ha imposto un blocco di sicurezza e ha tagliato tutte le telecomunicazioni nella parte del Kashmir amministrata dall'India dopo aver dispiegato decine di migliaia di truppe giustificando l’azione come la risposta a una minaccia terroristica.

Il Pakistan, il vicino musulmano dell’India, dotato di armi nucleari con il quale ha combattuto due guerre per il Kashmir, ha immediatamente condannato la mossa dell’India.

"Nessuna azione unilaterale da parte del governo indiano può cambiare questo stato conteso... Come parte di questa disputa internazionale, il Pakistan eserciterà tutte le opzioni possibili per contrastare le azioni illegali", ha affermato il ministero degli Esteri in una nota sul sito ufficiale del Ministero.

Correlati:

Paradosso Kashmir
Alta tensione tra India e Pakistan per il Kashmir
Il Pakistan non permetterà all'India di "coprire i crimini nel Kashmir"
Tags:
India, guerre, Kashmir
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik