08:13 14 Novembre 2019

Gli USA annunciano la vendita di F-16 a Taiwan e la Cina è pronta a reagire

© AFP 2019 / Luis Acosta
Mondo
URL abbreviato
9219
Seguici su

La Casa Bianca è vicina ad approvare la fornitura di aerei statunitensi F-16 a Taiwan, nonostante le obiezioni della Cina. Lo ha riferito oggi l’agenzia Associated Press, citando fonti interne all'amministrazione del presidente Donald Trump.

L’amministrazione di Trump ha informato il Congresso dei piani sulla fornitura dei caccia statunitensi F-16 a Taiwan, per un costo pari a 8 miliardi di dollari. Secondo i dati rilasciati dalle fonti dell’agenzia Associated Press, il Congresso ne ha saputo ieri, il 15 agosto.

Ora la decisione dovrà essere esaminata ed approvata dai comitati per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti e del Senato.

Oltre ai caccia, del pacchetto di forniture militari del Pentagono a Taiwan fanno parte anche 108 carri armati M1A2 Abrams per il valore di 2 miliardi di dollari e 250 postazioni missilistiche mobili FIM-92 Stinger per l'importo di 223,5 milioni di dollari.

La reazione della Cina

La portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha dichiarato che le intenzioni degli Usa di vendere un lotto di F-16 a Taiwan sono da considerarsi come una violazione della sovranità della Cina che è pronta a reagire qualora Washington facesse ulteriori passi verso questa direzione.

“Non si possono vendere gli F-16V a Taiwan. Washington dovrebbe smettere di mantenere legami con Taipei su questo argomento, altrimenti Pechino sarà costretta a reagire bruscamente e la parte americana sarà responsabile di tutte le conseguenze”, ha replicato Chunying.

L’agenzia Associated Press fa notare che tale accordo potrebbe suscitare delle controversie siccome la Cina si è pronunciata fortemente contraria alle vendite di armi statunitensi a Taiwan. La situazione potrebbe diventare ancora più grave alla luce della questione dei negoziati commerciali in sospeso tra Stati Uniti e Cina e dei disordini ad Hong Kong.

Ieri la Cina ha accusato gli Usa di svolgere le "attività criminali contro la Cina" a Hong Kong, dove continuano le manifestazioni contro il progetto di legge che consentirebbe l’estradizione di sospetti criminali in Cina. I manifestanti chiedono anche le dimmissioni del capo esecutivo del governo di Hong Kong Carrie Lam ed un' indagine sui comportamenti della polizia durante le proteste.

Correlati:

Misure estreme: Cina pronta a svendere debito pubblico USA
Groenlandia: siamo aperti agli affari con gli USA, ma non ci vendiamo
Guerra commerciale e dazi, la Cina minaccia gli Usa di ritorsioni
Tags:
F-16, Armi, Taiwan, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik