Widgets Magazine
19:53 21 Ottobre 2019

Ministro degli Esteri turco nega l'esclusione di Ankara dal programma F-35

© REUTERS / Toby Melville
Mondo
URL abbreviato
126
Seguici su

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha negato giovedì che il suo paese è stato escluso dal programma per gli aerei da combattimento F-35 degli Stati Uniti a seguito dell’acquisto di sistemi missilistici russi.

"La nostra esclusione dal programma F-35 non è in discussione. Penso che troveremo un accordo. Altrimenti, entrambi i paesi prenderanno provvedimenti che danneggeranno le relazioni reciproche", ha avvertito.

Ha detto che Ankara stava discutendo sull'accordo per costruire congiuntamente aerei da combattimento stealth con gli Stati Uniti, che il mese scorso avevano annunciato di voler ridurre il coinvolgimento della Turchia nel programma e di voler spostare la catena di approvvigionamento.

L’accordo con la Russia

Gli Stati Uniti hanno smesso di addestrare i piloti turchi nelle loro basi dopo che la Turchia si è rifiutata di abbandonare l’accordo per l’acquisto di sistemi missilistici russi avanzati terra-aria S-400. Washington ha sostenuto che lo spiegamento dei sistemi insieme agli F-35 potrebbe compromettere il progetto.

Le divergenze su S-400 e F-35 hanno segnato una grande spaccatura nelle relazioni USA-Turchia, con Washington che ha minacciato Ankara con sanzioni ed esclusione dalla NATO.

La Russia e la Turchia hanno firmato un accordo per la consegna di quattro batterie S-400 nel dicembre 2017. Il 25 luglio la Russia ha completato la prima fase delle spedizioni con il secondo lotto previsto per la consegna in agosto-settembre.

Correlati:

Su-57 vs F-35: chi vincerebbe in uno scontro diretto?
Erdogan: nessuna prova che S-400 possano danneggiare F-35 o NATO
Turchia valuta cosa fare con i missili del caccia americano F-35
Tags:
F-35, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik