08:19 16 Dicembre 2019

Per la Nato "non sicure" le manovre del caccia russo a difesa dell'aereo di Shoigu

© Sputnik . Ministry of Defence of the Russian Federation
Mondo
URL abbreviato
111035
Seguici su

La Nato ha sostenuto che uno dei caccia russi che scortavano l'aereo del ministro della Difesa Sergey Shoigu ha compiuto una "manovra non sicura".

Oggi dalla Nato è stato diffuso un commento, in cui si afferma che "l'aereo russo Tu-214, scortato da due caccia russi Su-27, è stato tracciato sul Mar Baltico vicino allo spazio aereo della Nato il 13 agosto".

Si nota che l'aereo civile aveva un piano di volo, mentre i due caccia Su-27 non avevano segnalato nulla.

"I loro transponder erano spenti e non comunicavano con i controllori di volo", ha riferito l'alleanza.

Secondo la portavoce della NATO Oana Lungescu, "secondo la prassi normale", due caccia della missione di pattugliamento aereo della regione erano stati inviati per l'identificazione visiva.

© Sputnik . Ministry of Defence of the Russian Federation

"Hanno osservato gli aerei a distanza di sicurezza, ma uno dei caccia russi ha effettuato una manovra pericolosa ed ha attraversato la traiettoria di volo di uno dei caccia della Nato", ha concluso la Lungescu.

Inseguimento sui cieli del Baltico

Nella giornata di ieri il ministero della Difesa russo aveva riferito che un caccia F-18 della Nato aveva seguito l'aereo del ministro Sergey Shoigu nello spazio aereo sopra le acque internazionali del Mar Baltico.

L'aereo era decollato da Kaliningrad alla volta di Mosca insieme a due caccia Su-27 della flotta baltica.

Durante l'incontro con il velivolo della Nato, i piloti russi non davano modo all'F-18 di avvicinarsi all'aereo con a bordo il ministro Shoigu.

Tags:
NATO, Sergej Shoigu, Mar Baltico, Incidente, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik