Widgets Magazine
11:36 21 Agosto 2019

Nel mondo triplicati i casi di morbillo

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Mondo
URL abbreviato
0 02

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha espresso preoccupazione per il forte aumento dell'incidenza dei casi di morbillo nel mondo.

Secondo i dati pubblicati, dall'inizio di gennaio alla fine di luglio nel mondo si sono ammalate circa 365mila persone, quasi tre volte in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Si sottolinea che "la Repubblica Democratica del Congo, il Madagascar e l'Ucraina hanno riportato il maggior numero di casi quest'anno". Inoltre, sono stati "rilevanti focolai di morbillo sono stati registrati in Angola, Camerun, Ciad, Kazakistan, Nigeria, Filippine, Sudan del Sud, Sudan e Thailandia".

Ad oggi, sottolinea l'Oms, 182 paesi hanno comunicato che tra il 1° gennaio e il 31 luglio sono stati registrati 364.808 casi di morbillo. Per lo stesso periodo dell'anno scorso, erano stati segnalati da 181 Paesi circa 129.239 casi di questa malattia.

​L'organizzazione sottolinea che i dati di quest'anno sono i più alti dal 2006. Inoltre in Africa è stata registrata una crescita particolarmente rapida della malattia negli ultimi 12 mesi, con i casi di morbillo aumentati di ben 10 volte. Nella regione del Pacifico occidentale, l'incidenza di morbillo è triplicata nel corso dell'anno, in Europa è più che raddoppiata, nel Mediterraneo orientale è salita del 150%, nel sud-est asiatico e nelle Americhe l'aumento è del 15%.

Come spiegato dall'Oms, si tratta di dati preliminari, in quanto le informazioni fornite mensilmente da ciascun paese possono essere ulteriormente integrate. L'Oms si basa inoltre sul fatto che meno di un decimo di tutti i casi di morbillo sono ufficialmente registrati e catalogati nel mondo. L'Oms prevede di pubblicare i suoi dati definitivi per il 2019 nel novembre 2020. Al momento sono noti i dati ufficiali definitivi solo per il 2017: circa 6,7 ​​milioni di persone si sono ammalate di morbillo nel mondo e circa 110mila sono stati i decessi provocati da questa malattia.

Tags:
OMS, sanità, Società, virus, morbillo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik