15:44 11 Dicembre 2019
Lancio del razzo Rokot Donna-cannone Stephanie Smith in uno spettacolo del 2005 a Melbourne

Terrapiattisti svalvolati: oggi ‘Mad’ Mike Hughes tenterà nuovamente il suicidio

© Foto : Ministero della Difesa © Foto : fir0002 flagstaffotos [at] gmail.com
1 / 2
Mondo
URL abbreviato
927
Seguici su

Mike Hughes, detto ‘Mad’ (matto) Mike, o anche ‘The Real Rocket Man’, come si autodefinisce sul suo sito personale. Autista, costruttore di razzi e temerario famoso per le sue teorie terrapiattiste e complottiste, sta tentando in queste ore di lanciarsi nuovamente con il suo razzo fatto in casa per dimostrare al mondo che… è tutto sbagliato.

Se lo chiamano ‘Mad’ un motivo ci sarà. Mike Hughes, classe 1956, della sua biografia si sa poco se non che è un guidatore di limousine, alcuni dicono anche pianista e cascatore e che, secondo quanto riportato dall’Associated Press, avrebbe costruito il suo primo razzo fatto in casa già nel 2014 e avrebbe tentato il suo primo volo il 30 gennaio di quell’anno. Raggiunse un’altitudine di 419 metri in un minuto sopra i cieli dell’Arizona poi dicono abbia perso i sensi e gli ci siano voluti tre giorni per riprendersi. Egli stesso poi dichiarò che a causa di una vertebra compressa riprese a camminare normalmente solo due settimane più tardi. Per qualche strano motivo pare voglia anche candidarsi a governatore della California.

Nel marzo dello scorso anno ci ha poi riprovato e, questa volta, ci sono anche le documentazioni video. Dichiarò di volare per dimostrare che la Terra è un enorme disco piatto circondato da mare ghiacciato. Era riuscito a raggiungere i 572 metri in quella occasione e anche allora aveva rischiato la vita.

Questo fine settimana aveva programmato di alzare l’asticella dell’impresa e voler triplicare l’altezza da raggiungere. Il tentativo pare dovesse essere filmato dall’emittente Science Channel per una serie chiamata "Homemade Astronauts" (astronauti fai da tè). Il volo sul suo razzo fatto in casa sarebbe dovuto avvenire nella giornata di ieri, domenica 11 agosto, nel deserto del Mojave ma, per qualche motivo, pare che sia stato rimandato di almeno 24 ore.

Hughes dovrebbe decollare a bordo di una versione rinnovata e migliorata del razzo a vapore che ha lanciato lo scorso anno. Afferma di stare usando il vapore per lanciare il suo razzo perché sia più economico che semplice. "Non ci sono costi di carburante; è acqua", ha detto. Già questo è contro tutte le leggi della fisica che conosciamo finora ma forse Mad Mike è matto fino ad un certo punto: sa bene come attirare la curiosità di media e opinione pubblica attorno alle sue imprese fantascientifiche.

La sua impresa per altro è finanziata grazie a ‘Hud’, un'app social di appuntamenti casuali, nonché avrà la copertura mediatica, se tutto dovesse andare come previsto, da parte del canale televisivo scientifico (para-scientifico per l’occasione).

Tra le sue frasi più celebri ricordiamo:

"Non credo nella scienza ... Non c'è differenza tra scienza e fantascienza". "Credo che la Terra sia piatta ma questa Terra piatta non ha nulla a che fare con il lancio di missili a vapore. Non lo faccio per questo. Lo faccio solo perché sono un temerario!"

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik