23:12 05 Dicembre 2019

Due aerei USA decollati da Sigonella per sorvolare la Crimea

© Foto : U.S. Air Force/Bobbi Zapka
Mondo
URL abbreviato
9230
Seguici su

Sono due gli aerei decollati dalla base statunitense Sigonella in due giorni che hanno compiuto una missione di ricognizione su Crimea, Mar Nero e Est Ucraina.

Si tratterebbe di un drone Global Hawk RQ-4 Northrop Grumman, decollato venerdì 9 e di un Boeing P-8A, atterrato ieri nella base statunitense dopo la missione di sorvolo. Lo riferisce il sito Itamil Radar.

Sempre più spesso aerei di ricognizione e droni stranieri vengono avvistati vicino alle frontiere russe e alle sue strutture militari. Questo vale per il Mar Baltico, la Repubblica di Crimea, il Territorio di Krasnodar, nonché le basi russe in Siria. Secondo dati del ministero della Difesa russo solo nell'ultima settimana di luglio sono stati avvistati 39 velivoli stranieri e i caccia russi sono stati costretti a decollare per prevenire la violazione dei confini 12 volte. Nonostante le ripetute esortazioni del ministero della Difesa russo, il Pentagono si rifiuta di interrompere le operazioni di ricognizione vicino alle frontiere russe.

Dal 29 luglio al 2 agosto, nell'ambito dell'attuazione del Trattato internazionale sui cieli aperti, gli Stati Uniti e l'Italia hanno effettuato un volo di osservazione congiunto sul territorio della Russia con un aeroplano statunitense OS135-B partito dall’aeroporto militare di Kubinka, nella regione di Mosca.

Tags:
Russia, Base militare Sigonella, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik