Widgets Magazine
20:30 22 Agosto 2019

Uccisi 4 militanti curdi dopo un’esplosione nel nordest della Siria

© AP Photo / DHA/Ugur Can
Mondo
URL abbreviato
0 04

Quattro membri delle Forze Democratiche Siriane (SDF) sono stati uccisi dopo un’esplosione di una bomba nella provincia di Al Hasakah, nel nordest della Siria, secondo quanto riferito dal quotidiano Al Watan oggi.

Un’esplosione è avvenuta oggi nel nordest della Siria. I terroristi avrebbero attivato una mina sulla rotta della pattuglia dei combattenti dalle Forze Democratiche Siriane. L’esplosione ha colpito quattro militanti curdi.

Finora nessun gruppo terroristico ha rivendicato l'attacco. Le aree nella Siria nord-orientale sono sotto il controllo dell'SDF, un’alleanza delle milizie curde sostenuta dagli Stati Uniti.

Nel frattempo, il ministero della Difesa turco ha annunciato che Ankara e Washington hanno concordato di istituire un centro di coordinamento per operazioni congiunte e di creare una "zona sicura" nella parte settentrionale della Siria che disponga di un territorio da 30 e 40 kilometri di larghezza.

L’alleanza curda ha liberato dall’Isis la città siriana di Al Hasakah, che dista 620 km da Damasco, e l’omonima provincia nel 2016. Tuttavia può accadere che a volte i terroristi si rifugino nelle aree confinanti con l'Iraq, organizzando azioni di sabotaggio negli insediamenti vicino al quartier generale ed ai posti di blocco delle SDF.

Correlati:

Media arabo segnala consegne Usa di armi ai gruppi curdi in Siria
Siria: avvistato F-22 Raptor danneggiato
Turchia annuncia intesa con Usa su zona di sicurezza in Siria
Tags:
SDF, Sabotaggio, Guerra, ISIS in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik