Widgets Magazine
13:13 24 Agosto 2019

Corea del Nord, Kim Jong-un supervisiona personalmente i test sulla “nuova arma”

© Sputnik . Aleksey Nikolskiy
Mondo
URL abbreviato
290

Il presidente della Corea del Nord Kim Jong-un ha personalmente supervisionato il lancio di prova di una “nuova arma” lo scorso sabato, come riportato domenica dalla Korean Central News Agency (KCNA).

L’agenzia di notizie Yonhap ha poi riferito, citando i capi di stato maggiore, che Pyongyang ha lanciato quello che risulta essere un missile a corto raggio al largo della costa orientale della Corea. I proiettili sono stati lanciati dalla città di Hamhung e dopo un volo di 400 kilometri ad un’altitudine massima di 48 kilometri sono sprofondati nel mare del Giappone. Da notare che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha vietato alla Corea del Nord di sviluppare il suo programma di missili balistici.

Secondo la KCNA, gli scienziati della difesa nordcoreana hanno creato un "nuovo sistema di armi" e dopo aver ricevuto un rapporto su di esso, Kim ha ordinato ai militari di testarlo immediatamente.

Il capo di Stato della Corea del Nord avrebbe supervisionato personalmente il test da un sito di lancio. Dopo il lancio di prova, Kim ha riferito di aver espresso grande soddisfazione per il fatto che il suo paese aveva sviluppato un'altra nuova arma.

L’agenzia non ha svelato nessuna caratteristica sull’arma, se non che, secondo ciò che è stato affermato da Kim, è stata sviluppata per meglio adattarsi al terreno del paese.

L’agenzia ha poi in seguito pubblicato una dichiarazione di Kwon Jong-gun, il direttore generale del Dipartimento degli affari americani del Ministero degli Esteri Nordcoreano, il quale ha fortmente criticato le esercitazioni in corso tra USA e Corea del Sud, dichiarando come queste abbiano innescato la mossa di Kim Jong-un di riprendere i lanci missilistici. In particolare, il direttore ha definito le esercitazioni un ostacolo alle negoziazioni tra le due Coree:

“Dato che le esercitazioni militari ci pongono come nemici nei loro confronti, dovrebbero pensare che un contatto intercoreano stesso sarà difficile da fare a meno che non si ponga fine a tale esercizio militare o prima di trovare una scusa plausibile o una spiegazione sincera per condurre queste esercitazioni”, afferma nella dichiarazione.

Il test di sabato è il secondo lancio condotto da Pyongyang nell'ultima settimana e il quinto lancio effettuato dal 25 luglio. Pyongyang descrive i lanci come un avvertimento alla Corea del Sud e agli Stati Uniti di fermare le loro esercitazioni, che Kim dice violare l'accordo del giugno 2018 tra lui e il presidente Donald Trump per porre fine a queste ultime.

Nella giornata di ieri Donald Trump ha dichiarato di aver ricevuto una lettera in cui il leader nordcoreano gli ha porto delle “piccole scuse” per i test missilistici effettuati.

Correlati:

Trump: Corea del Sud pagherà di più gli USA per "difendersi dalla Corea del Nord"
Usa vogliono riprendere i negoziati sulla denuclearizzazione della Corea del Nord
Tags:
Missili, Donald Trump, Kim Jong-un, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik