Widgets Magazine
06:40 26 Agosto 2019
Un uomo in procinto di bere una tazzina di caffè

Il più grande mito sul caffè screditato dagli studiosi

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
133

Un gruppo di ricercatori americani ha svolto degli studi sull’effetto di caffeina, alcol e nicotina: cade uno dei miti più consolidati.

Non è un caso che i risultati dello studio siano stati pubblicati sulla rivista scientifica Sleep, il cui titolo si traduce in italiano come “sonno”. Infatti, secondo le conclusioni a cui sono arrivati gli specialisti, il caffè e il tè non hanno sul sonno un effetto così negativo come siamo abituati a pensare.

Per essere più precisi, tè o caffè non hanno alcun effetto negativo sul sonno, anche se consumati la sera, fino a quattro ore prima di andare a dormire. L’assunzione serale di nicotina o alcol, invece, influisce negativamente sul sonno.

Alla ricerca hanno partecipato 785 persone dell’età media di 63.7 anni la cui salute è stata tenuta sotto controllo dai ricercatori per ben 5164 giorni. I volontari redigevano un diario, segnandosi la quantità di bevande contenenti alcol e caffeina bevute e di sigarette fumate nelle ore serali. Per valutare l'effetto delle sostanze, gli scienziati hanno preso in considerazione tre fattori: la durata del sonno, l'efficacia del sonno e al tempo necessario per addormentarsi.

Nei volontari, la nicotina è stata associata a una minore efficacia del sonno e a una maggiore quantità di tempo necessario ad addormentarsi; l'alcol ha causato solo una minore efficacia del sonno; la caffeina non ha avuto alcun effetto rilevante.

Gli autori sottolineano inoltre di non aver preso in considerazione le particolarità soggettive che potevano avere un’influenza sulla qualità del sonno.

Un gruppo di scienziati ha svolto uno studio per confermare o sfatare un'altra credenza popolare sul caffè: questa bevanda fa davvero dimagrire?

Correlati:

Venezia: caffè con fornello a gas, 950 euro di multa
Bere caffè fa davvero dimagrire?
Nuovi studi sul legame tra caffè, genetica e cancro
Tags:
caffè
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik