16:43 11 Dicembre 2019

Rosatom spiega i dettagli dell'esplosione nel poligono militare di Severodvinsk

© Sputnik . Aleksey Filippov
Mondo
URL abbreviato
1416
Seguici su

L'agenzia russa per l'energia nucleare Rosatom ha riferito che l’esplosione al poligono militare di Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, è avvenuta durante un test missilistico e conferma il bilancio di 5 vittime tra i suoi dipendenti.

“Il test del missile si è svolto su una piattaforma marittima. Dopo la conclusione del test il carburante per il missile ha preso fuoco, il che ha provocato un'esplosione”, ha riferito in un comunicato il dipartimento delle comunicazioni della Rosatom.

Dopo l'esplosione, diversi impiegati sono stati sbalzati in mare, pertanto c'era la speranza di trovarli vivi.

“Le ricerche sono proseguite fino a quando è rimasta viva la speranza di trovare i sopravvissuti. Soltanto in un secondo momento è stato annunciato il bilancio di cinque vittime, dipendenti della Rosatom, impegnati in operazioni su una fonte di energia radioisotopica che faceva parte del razzo”, ha spiegato la Rosatom.

Allo stesso tempo, la società ha sottolineato che le vittime erano a conoscenza del potenziale pericolo del lavoro.

"Gli specialisti lavorano in condizioni di rischio potenziale, presente in tutti i test", ha affermato la Rosatom, spiegando che nella fattispecie di questo incidente si è verificata una concatenazione di fattori concomitanti, come spesso avviene durante i collaudi di nuove tecnologie.

La Rosatom ha anche promesso che fornirà assistenza finanziaria alle famiglie delle vittime.

L’8 agosto scorso al poligono di Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, durante i test di un gruppo motore a reazione si è verificata un'esplosione. Inizialmente sono stati segnalati due morti, poi la Rosatom ha confermato il bilancio di cinque vittime e tre feriti tra i suoi dipendenti. Sono deceduti anche due funzionari del ministero della Difesa mentre altri tre funzionari del ministero sono rimasti feriti.

La regione di Arkhangelsk si trova nel nord della Russia, sul Mar Bianco, a circa 1200 km dalla capitale Mosca. Il 45° Poligono sperimentale marittimo statale della flotta navale militare Nenoksa, parte della base militare marittima del Mar Bianco, si trova nella località di Sopka. Il Poligono fu costruito nel 1954 per effettuare i test di missili balistici intercontinentali, missili da crociera e missili contraerei dislocati sul mare.

Correlati:

Almeno 20 feriti dopo un'esplosione in Florida - Video
Afghanistan: un militare croato morto e due feriti dopo l’esplosione di autoveicolo Nato
Tre esplosioni a Bangkok per la visita di Mike Pompeo
Tags:
test missilistici, Vittime, Esplosione, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik