Widgets Magazine
04:52 24 Agosto 2019

Alle Hawaii il supervulcano Kilauea rischia un'eruzione esplosiva

© Foto: Photo / NASA/Gateway to Astronaut Photography of Earth
Mondo
URL abbreviato
0 50

All'interno del Kīlauea, sull'isola Hawaii, è stata trovata una quantità d'acqua mai osservata prima, che potrebbe provocare in futuro un’eruzione disastrosa del vulcano, uno dei più grandi al mondo.

L’acqua si è accumulata all’interno del vulcano attraverso delle fessure nelle rocce. Dopo l’ultima eruzione, avvenuta l'anno scorso, il cratere del Kīlauea è diventato più profondo di 300 metri, raggiungendo così le acque del sottosuolo, scrive Livescience.

La pozza d'acqua potrebbe quindi continuare a crescere, formando una specie di lago, sempre che non venga distrutta da un'eruzione. Ma se questo non accadrà, al suo contatto con il magma potrebbero avvenire eruzioni esplosive.

Le conseguenze, secondo gli esperti dell’U.S. Geological Survey, sarebbero tragiche e includerebbero l’emissione di un’enorme quantità di gas e rocce nell’aria.

La scoperta risale a un paio di settimane fa ed è inizialmente figlia di circostanze occasionali: il primo a notare la pozza d'acqua, come una macchia verde sul fondo del cratere, è stato il pilota di un elicottero che stava sorvolando il Kīlauea, il quale ha poi avvisato un suo conoscente, amico fidato del vulcanologo Don Swanson, scienziato dell'Hawaiian Volcano Observatory.

L'osservatorio ha quindi avviato una serie di verifiche e ulteriori sorvoli dell'area che hanno confermato la presenza d'acqua nel cratere.

Il vulcano Kīlauea 

Il Kīlauea è situato sull’isola Hawaii, nota anche come Grande Isola di Hawaii, ed è ritenuto uno dei vulcani più attivi della Terra. All'inizio di maggio 2018, dopo l’attivazione del vulcano, le autorità locali hanno disposto l’evacuazione degli abitanti del luogo, circa 10 mila persone. Più di 700 case sono state distrutte.

Nella storia del vulcano si sono alternati periodi di eruzioni esplosive e non esplosive, più lente. Lo stato di relativa calma tuttora in corso si è protratto per gli ultimi due secoli.

"Nel nostro monitoraggio non vediamo niente che possa suggerire che un'eruzione sia imminente. Sicuramente un'eruzione ci sarà, non c'è quasi alcun dubbio su questo. (...) Anche se la potenziale esplosione c'è, è molto poco probabile che sarà nel prossimo futuro perché ora le pozze d'acqua sono molto piccole", ha precisato il dott. Swanson.

In precedenza gli esperti della NASA avevano avvertito della minaccia per la Terra rappresentata dalla potenziale eruzione di uno dei 20 supervulcani presenti sul nostro pianeta, la cui esplosione avrà un effetto distruttivo.

Correlati:

Dai Campi Flegrei nuovo metodo per capire dove erutterà un vulcano
Prevista catastrofe globale per l'eruzione di un super vulcano
Il vulcano a scudo più grande del mondo perde il suo titolo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik