17:56 14 Dicembre 2019

Washington si è rifiutata di ispezionare il missile russo relativo al ritiro USA da trattato INF

Пресс-служба Минобороны РФ
Mondo
URL abbreviato
3216
Seguici su

Mosca aveva proposto a Washington di ispezionare il missile che secondo gli USA viola il trattato INF. Lo ha ricordato Nikolay Patrushev, segretario del Consiglio di sicurezza russo.

Secondo Patrushev, gli Stati Uniti, accusando la Russia di violare il trattato, ”si erano riferiti al missile 9M729". Il segretario del Consiglio di sicurezza russi ha dichiarato che Mosca ha invitato Washington a "vedere da dietro le quinte" questo missile, in modo che la parte americana potesse ottenere "tutte le informazioni complete al riguardo" e che si potesse assicurare che quest'arma non violasse l'accordo.

"Si sono rifiutati", ha detto il segretario del Consiglio di sicurezza.

Successivamente, la Russia ha mostrato pubblicamente il missile alla presenza di delegazioni straniere, ma i rappresentanti degli Stati Uniti non si sono presentati al briefing e hanno raccomandato ai loro partner della NATO di fare lo stesso, ha ricordato Patrushev.

Ha notato che ha incontrato l'Assistente del Presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, John Bolton, inoltre il funzionario americano è stato ricevuto da Vladimir Putin e che il tema del Trattato INF è stato sollevato durante i colloqui.

Secondo lui, Washington "aveva bisogno di un motivo per ritirarsi dall'accordo, e hanno trovato questo motivo per sé e per i loro partner", quando Mosca ha chiesto di presentare fatti concreti di violazioni, la risposta è stata: "Lo sapete voi stessi".

"Ma non lo sappiamo. Non sappiamo cosa abbiamo violato, sappiamo cosa hanno violato gli americani, e abbiamo tirato in ballo questi tre argomenti: questi sono lanciatori, questi sono missili bersaglio e veicoli aerei senza pilota. Ma si sono rifiutati di discutere delle loro violazioni", ha detto Nikolay Patrushev.

La fine del Trattato Inf

Il 2 agosto il trattato INF ha cessato di esistere. All'inizio di quest'anno Washington aveva annunciato il ritiro unilaterale da questo accordo, accusando la Russia di ripetute violazioni per lungo tempo. Mosca ha respinto tutte le accuse. All'inizio di luglio il presidente russo Vladimir Putin aveva firmato la legge sulla sospensione del trattato.

La Russia ha ripetutamente dichiarato di rispettare pienamente le disposizioni del Trattato. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva evidenziato che Mosca aveva domande molto serie da porre a Washington in merito all'attuazione del documento da parte degli stessi americani. Secondo il capo della diplomazia russa, le accuse degli Stati Uniti sulla violazione del trattato INF sono infondate.

Correlati:

Nella regione di Leningrado terminati i grilletti elettronici dei missili 9M729
Mosca risponde all'osservazione del segretario della NATO sul missile russo 9M729
Russia, il ministero della difesa rivela le caratteristiche del razzo 9M729
Tags:
missili, Missili
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik