Widgets Magazine
11:20 22 Agosto 2019
L'esercito siriano

Esercito siriano riprende operazioni militari ad Idlib

© Sputnik . Michail Alaeddin
Mondo
URL abbreviato
3311

L'esercito siriano ha ripreso l'offensiva nella provincia di Idlib contro i gruppi islamisti ribelli, segnala il canale della tv di stato siriana Ikhbariya con riferimento ad un comunicato dello Stato Maggiore delle forze armate della Siria.

L'esercito siriano riprende le operazioni militari contro i gruppi terroristici nella provincia di Idlib a seguito del mancato rispetto da parte dei gruppi ribelli islamisti del cessate il fuoco precedentemente in vigore e per la mancata realizzazione di Ankara degli accordi tra Russia e Turchia raggiunti a Sochi, fa sapere il comando delle forze armate siriane.

"Per l'allontanamento dagli accordi di Sochi sul cessate il fuoco nelle condizioni di realizzazione di Ankara, come non è avvenuto, contrariamente agli sforzi della Siria in questo ambito. Pertanto l'esercito e le forze armate riprenderanno le loro operazioni militari contro i vari gruppi terroristici. L'esercito reagirà a qualsiasi aggressione sulla base degli obblighi costituzionali per proteggere il popolo siriano e garantirne la sicurezza", il canale siriano Ikhbariya riporta il comunicato dello Stato Maggiore siriano. 

La città di Idlib, Siria
© REUTERS / Ammar Abdullah

Il comando dell'esercito siriano ha accusato nella sua dichiarazione ufficiale la Turchia di non fare nulla a seguito della presenza dei gruppi fondamentalisti ad Idlib. In virtù di questo le condizioni degli accordi di Sochi non sono soddisfatte, si afferma nel comunicato. "Il discorso riguarda l'agevolazione del rafforzamento delle posizioni dei terroristi e la pericolosa diffusione dei terroristi in Siria", si afferma nel documento.

Giovedì sera sullo sfondo dei negoziati sulla Siria nella capitale del Kazakistan Nur-Sultan, Damasco aveva annunciato una tregua nella zona di de-escalation di Idlib, subordinatamente al rispetto dei gruppi armati ribelli degli accordi di Sochi tra Russia e Turchia raggiunti nel settembre 2018, compreso il ritiro delle armi pesanti oltre un raggio di 20 chilometri dalla linea di contatto.

Tags:
crisi in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik