Widgets Magazine
15:06 24 Agosto 2019
NATO Secretary-General Jens Stoltenberg holds up a ceremonial hammer at the start of a NATO-Georgia defence ministers meeting at the Alliance headquarters in Brussels, Belgium February 16, 2017.Jens Stoltenberg

NATO: dopo la fine dell’URSS c'era bisogno di espandersi

© REUTERS / Francois Lenoir © REUTERS / Francois Lenoir
1 / 2
Mondo
URL abbreviato
10237

Il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha spiegato durante una conferenza in Nuova Zelanda, per quale motivo l’Alleanza Atlantica, dopo il crollo del Patto di Varsavia e la fine della guerra fredda, è voluta andare oltre le sue tradizionali aree di responsabilità.

"Dobbiamo capire che per 40 anni la NATO non ha mai agito al di fuori del suo territorio. Durante questi anni abbiamo fatto solo una cosa: frenare l’Unione Sovietica. Tutto qui. E l'abbiamo fatto molto bene perchè la guerra fredda si è conclusa senza sparare un colpo e il mondo è sopravvissuto"

Ha detto Stoltenberg, parlando ad una platea di studenti universitari in Nuova Zelanda dove era in visita. Secondo quanto detto nel suo discorso, cui registrazione integrale è stata pubblicata dal servizio stampa dell'Alleanza, quando il muro di Berlino cadde e la guerra fredda ebbe fine, in molti iniziarono a chiedersi se vi fosse ancora bisogno della NATO.

"Ci si domandava se la NATO avrebbe dovuto cessare di esistere. L’Alleanza si sarebbe dovuta ritirare o al contrario espandere ed intraprendere attività anche al di fuori del suo territorio originario? Abbiamo optato per la seconda ipotesi, andare oltre la nostra zona di competenza originaria per fermare le guerre etniche nei Balcani, aiutare a combattere la pirateria in Africa, combattere il terrorismo in Afghanistan e così via" -  ha detto.

Secondo Stoltenberg questi sono esempi di azioni della NATO al di fuori del proprio territorio anche se, ha tenuto a precisare, l'Alleanza non può essere responsabile per la risoluzione di tutti i conflitti:

"Non chiediamo alla NATO di essere coinvolta in tutti i conflitti nel mondo. Il compito principale rimane quello di difendere dagli attacchi”.

la Nato non si espanderà ad est nemmeno di un centimetro - James Baker, 09.02.1990
© Sputnik . Grafica A.Trovato
"la Nato non si espanderà ad est nemmeno di un centimetro" - James Baker, 09.02.1990

Ricordiamo che uno dei predecessori di Stoltenberg , Manfred Wörner, Segretario Generale della NATO dal 1988 al 1994, in una dichiarazione pubblica a Bruxelles il 17 maggio 1990 disse: “L'Unione Sovietica ha una solida garanzia di sicurezza dal fatto che non siamo intenzionati a dislocare un esercito della Nato al di fuori del territorio tedesco". A sua volta il Segretario di Stato USA, James Baker, in precedenza (9 febbraio 1990) aveva detto per rassicurare Gorbaciov: "la Nato non si espanderà ad est nemmeno di un centimetro".

Tags:
Jens Stoltenberg, NATO, NATO
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik