00:54 10 Dicembre 2019

Google vuole influenzare le elezioni nel 2020 per far perdere Trump

© AP Photo / Alastair Grant
Mondo
URL abbreviato
0 38
Seguici su

Un ingegnere che precedentemente lavorava per il colosso della ricerca su Internet ha affermato che la società è "afflitta da tendenziosità" e ha aggiunto che i dipendenti conservatori sono obiettivo di maltrattamenti a causa delle loro opinioni.

Google è pieno d'impiegati politicamente prevenuti che vogliono vedere perdere il presidente degli Stati Uniti Donald Trump nelle imminenti elezioni presidenziali, ha dichiarato Kevin Cernekee, ex ingegnere che ha lavorato per il colosso IT fino al 2018.

"Vogliono davvero che Trump perda nel 2020. Questa è la loro agenda", ha affermato Cernekee, parlando di Tucker Carlson Tonight di Fox News. "Hanno persone molto di parte che gestiscono tutti i livelli dell'azienda. Hanno un bel po 'di controllo sul processo politico. È qualcosa di cui dovremmo davvero preoccuparci".

Alla domanda se Google avrebbe cercato di "influenzare" le imminenti elezioni nel tentativo di "impedire" a Trump di essere rieletto, Cernekee ha detto di sì.

"Credo di sì. Penso che sia una grave minaccia. Hanno dichiarato apertamente che pensano che il 2016 sia stato un errore. Pensavano che Trump avrebbe dovuto perdere nel 2016", ha risposto.

Secondo Cernekee, Google è "altamente ideologizzata" ed è "afflitta da tendenziosità".

Ha dichiarato che durante il suo impiego presso la società ha scoperto che la ricerca per "Crippled America", il titolo di un libro di Trump, il motore di ricerca dava collegamenti al "Mein Kampf", l’autobiografia di Adolf Hitler.

"Lo riportai, segnalai un bug, lo portai ai piani superiori. Ci sono voluti nove mesi per correggere quel bug", ha detto.

Cernekee è stato licenziato nel 2018, dice, dopo che Google ha dichiarato che lui avrebbe abusato delle apparecchiature aziendali. L'ex ingegnere insiste, tuttavia, di essere stato licenziato per le sue opinioni apertamente conservatrici, e ora si considera un informatore, afferma il rapporto Fox.

Ha dichiarato di essere stato rimproverato nel 2015 dopo aver pubblicato diversi post nelle bacheche interne di Google. Secondo quanto riferito, il dipartimento delle risorse umane del gigante della tecnologia gli ha detto che il suo comportamento era "irrispettoso e insubordinato". A seguito dell'incidente, è stato riferito che un dirigente della società aveva lanciato un avvertimento sulle bacheche e che aveva incluso Cernekee in una "lista nera dei dipendenti con cui si rifiutava di lavorare.

A seguito del presunto scontro, l'ingegnere ha affermato di aver trascorso tre anni a combattere con il management dell'azienda, sostenendo che i dipendenti conservatori venivano trattati ingiustamente, secondo un rapporto del Wall Street Journal che cita interviste, documenti e copie di post sui forum della società.

Le voci sul sostegno di Google a Hillary Clinton nel 2016

All'inizio del 2016, sono emerse notizie secondo cui Google aveva truccato i risultati della ricerca per favorire il candidato democratico Hillary Clinton. La società tecnologica ha ripetutamente negato la manomissione manuale del proprio motore di ricerca.

 

Correlati:

Google ci manipola con gli algoritmi: meccanismo e conseguenze politiche
Vai sui siti porno? Facebook e Google ti tengono d'occhio!
Google compra facce umane per 5 dollari
Tags:
Google, Google
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik