Widgets Magazine
11:47 24 Agosto 2019
Generale John Hyten, comandante dello Stratcom

Generale americano al Congresso: "insufficiente la deterrenza contro la Russia"

© Foto: US Air Force
Mondo
URL abbreviato
11133

La dotazione di testate nucleari a bassa potenza nei sottomarini statunitensi ha già un effetto dissuasivo sulla Russia, tuttavia non è abbastanza, ha affermato il generale John Hyten.

"Oggi abbiamo testate nucleari a bassa potenza nella componente aerea della nostra triade. E' l'elemento più flessibile della triade, ma ci vuole ancora tempo per raggiungere l'obiettivo... Durante le discussioni sulla dottrina nucleare, abbiamo deciso che dovevamo avere un numero molto piccolo di armi nucleari a bassa potenza sui nostri sottomarini, per poter rapidamente contrattaccare in caso di aggressione da parte della Russia. Questo dissuaderà la Russia. Penso che già sia arginata. Ne sono sicuro perché al presidente Putin non piace", ha detto oggi il generale durante un'audizione alla commissione Difesa e Forze Armate del Senato. 

Nella commissione si svolgono audizioni, per approvare la nomina di Hyten alla carica di vicepresidente del Joint Chiefs of Staff (Stato maggiore congiunto - ndr), il secondo grado militare più alto delle forze armate statunitensi.

Hyten ha affermato che la dotazione di ordigni nucleari a bassa potenza nei sottomarini americani non li mette a rischio. Ha inoltre espresso l'opinione che questa mossa tuttavia non è sufficiente per contenere la Russia. Secondo Hyten, l'esercito americano ha bisogno di capacità più ampie, senza tuttavia chiarirle.

"È anche importante sapere che lo facciamo nel quadro di Start-3, mentre le armi nucleari russe a bassa potenza non rientrano nelle disposizioni di Start-3. Abbiamo ancora 1.550 armi nucleari dispiegate, una piccola parte è a bassa potenza", - ha detto Hyten.

In precedenza,  il segretario di Stato americano Mike Pompeo, intervenendo ad una conferenza economica a Washington, ha dichiarato che Washington conta sul dialogo con Mosca e sulla cooperazione nella non proliferazione delle armi.

Tags:
Armi nucleari, Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Esercito russo, esercito USA, John Hyten, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik