Widgets Magazine
10:43 24 Agosto 2019
Stazione di servizio

Classifica dei Paesi europei per accessibilità economica della benzina

© Sputnik . Maxim Bogodvid
Mondo
URL abbreviato
0 31

Sputnik ha preparato una classifica dei paesi europei sull'accessibilità economica della benzina per la popolazione. Chi tra gli europei può permettersi più benzina?

Sono gli abitanti del Lussemburgo a potersi permettere più benzina in relazione agli stipendi medi, mentre gli ucraini se ne possono permettere meno di tutti. Lo rivela la classifica di Sputnik sull'accessibilità economica della benzina per gli abitanti dei diversi paesi europei.

Per la compilazione del rating sono state usate statistiche ufficiali sui prezzi della benzina 95 all'inizio di luglio (per Norvegia e Ucraina a fine maggio). Le modifiche sono calcolate in valuta nazionale.

Nella prima metà del 2019, la dinamica dei prezzi del petrolio è stata multidirezionale. Tuttavia, in generale, durante la prima metà dell'anno, il costo del Brent è aumentato di quasi il 18%, a causa di molti fattori e, soprattutto, dell'accordo OPEC+.

Tuttavia, il prezzo del carburante è determinato non solo dai prezzi del petrolio, ma anche da una serie di altri fattori, e in particolare dal regime fiscale. È ovvio che l'accessibilità della benzina per i consumatori dipende non solo dal prezzo, ma anche dal reddito della popolazione.

I paesi più in alto in classifica

Il leader della classifica è il Lussemburgo. I residenti di questo paese possono ottenere con il loro stipendio medio 2,9 mila litri di benzina. I prezzi del carburante in questo paese sono relativamente bassi e i salari sono tra i più alti in Europa.

Il secondo posto è stato conquistato dalla Norvegia con 2,2 mila litri. La benzina in questo paese è relativamente costosa, ma anche i salari sono molto alti.

I primi cinque posti includono anche Austria, Irlanda e Regno Unito. I loro residenti con il loro stipendio mensile medio possono acquistare più di 1,9 mila litri di benzina.

La Russia è al centro della lista, al 16° posto, tra Italia ed Estonia. Con il loro salario mensili medio, i russi possono acquistare circa 927 litri di benzina 95.

Più in alto nella classifica ci sono principalmente i paesi più sviluppati dell'Europa occidentale. Ma la Russia è in testa a molti paesi dell'Europa orientale per quanto riguarda l'accessibilità della benzina, come la vicina Ucraina, Kazakistan e Bielorussia.

I fanalini di coda

L'ultimo posto in classifica è detenuto dall'Ucraina. I cittadini di questo paese hanno l'opportunità di acquistare solo 279 litri di carburante, dieci volte meno rispetto al Lussemburgo. Il prezzo della benzina in Ucraina tra i più bassi in Europa, ma il basso livello dei salari la rende meno accessibile alla popolazione.

Oltre all'Ucraina, in fondo alla classifica ci sono anche Bulgaria, Romania, Lettonia e Bielorussia. Lì i residenti possono permettersi non più di 560 litri di carburante al mese.

La benzina più economica

In termini assoluti, i prezzi più bassi della benzina tra tutti i paesi della classifica sono registrati in Kazakistan, dove il prezzo di un litro di benzina è di 27,9 rubli (0,39 euro al cambio del 29.07.19). La Russia è al secondo posto con un prezzo di 45,5 rubli (0,64 euro) al litro. Il terzo posto è occupato dalla Bielorussia, dove il carburante costa circa 52 rubli (0,74 euro) al litro. Il quarto posto nell'economicità della benzina spetta all'Ucraina con 74,7 rubli (1,06 euro) al litro.

Il diesel più economico viene venduto in Kazakistan a 31,9 rubli (0,45 euro) al litro. La Russia è al secondo posto con un prezzo di 46,1 rubli (0,65 euro) al litro.

La benzina più costosa

La benzina più costosa dall'Europa in termini di valuta russa è venduta nei Paesi Bassi: 118,7 rubli (1,68 euro) al litro. Seguono Norvegia, Danimarca, Grecia e Italia. In questi paesi, un litro costa più di 113 rubli (1,60 euro).

Nella maggior parte dei paesi con benzina costosa, il motivo principale di questa situazione sono le elevate tasse sul carburante.

Il diesel più costoso viene venduto in Norvegia per 111,6 rubli (1,58 euro) per litro. Inoltre, oltre 100 rubli (1,41 euro) al litro di carburante diesel in Svezia, Italia, Gran Bretagna, Belgio e Francia.

Le dinamiche

Praticamente in tutti i paesi coinvolti nella valutazione i prezzi della benzina sono cresciuti. Una riduzione si osserva solo in Kazakistan (-3,9%) e in Ucraina (-1,3%).

A Malta i prezzi sono rimasti gli stessi. In altri paesi, è stato registrato un aumento dei prezzi. Il costo più significativo è aumentato in Bulgaria (+13,6%), Lituania (+12%) e Ungheria (+11,5%).

La dinamica di variazione dei prezzi del diesel è simile a quella dei prezzi della benzina. Il costo del gasolio è aumentato in 28 paesi su 33 partecipanti alla classifica.

Secondo gli esperti, l'aumento del prezzo della benzina in Russia nel 2019 non supererà l'inflazione, cioè non supererà il 5%. Allo stesso tempo, ci si aspetta una crescita dei salari dei russi allo stesso livello o anche più in alto. A questo proposito, si può presumere che l'accessibilità della benzina per i cittadini nel 2019 almeno non diminuirà.

Correlati:

Damasco: fake news sull'aumento prezzi della benzina causa record di code al distributore
La Bielorussia ha lasciato l’Europa senza benzina per via della Russia
Italia, prezzi benzina superano i 2 euro al litro in autostrada
Tags:
Benzina, prezzi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik