Widgets Magazine
04:13 24 Agosto 2019

Perché i vocaloid possono essere più popolari dei cantanti in carne ed ossa?

© Foto : Shanghai He Nian Information Technology Co., Ltd
Mondo
URL abbreviato
202

In Cina e in Giappone i vocaloid, cantanti virtuali creati da appositi programmi, stanno prendendo il sopravvento. Sputnik ne ha parlato con gli esperti e i fan.

Il 19 luglio il concerto delle cantanti virtuali Hatsune Miku (Giappone) e Luo Tianyi (Cina) a Shangai ha contato circa 10 mila spettatori. I biglietti per il concerto di Hatsune a Hong-Kong erano già sold out poco dopo l’inizio delle vendite. Ma chi sono i vocaloid e perché sono così amati? Sputnik ha raccolto le opinioni degli esperti e dei fan.

Il dott. Kong Shaohua, ricercatore dell’Istituto di ricerca di economia e cultura dell’Università centrale di economia e finanze di Pechino, ritiene che la causa principale del successo dei “virtual idol” sia il fatto che la loro immagine può essere adattata facilmente e velocemente alle esigenze del mercato, e quindi i vocaloid sono molto più capaci di soddisfare le richieste della gioventù di oggi.

Il dott. Guo Wanchao, direttore del Centro di ricerca di cultura e industria creativa, ha raccontato a Sputnik che alle persone piacciono questi idoli virtuali perché è molto più facile immaginarseli sotto una luce ideale.

“Da ciò che è immaginario è molto più facile “modellare” quello che vuoi, quello che può facilmente soddisfare le richieste del consumatore. Quello che le persone non possono trovare nel mondo reale, lo trovano negli eroi immaginari e in questo modo viene soddisfatta la loro attrazione da parte di ciò che è ideale”, ha spiegato l’esperto.

Li è innamorata da ben 7 anni di Luo Tianyi: “Penso che la differenza più grande tra i vocaloid e i cantanti reali sia che i primi non hanno una propria volontà. Quindi possono diventare quello che vive nel cuore dei fan e dei creatori. Cioè, a me non piace l’“idolo” in sé, ma il personaggio che vive nel mio cuore”.

“Realizzando i disegni di Luo Tianyi, creando le canzoni per lei, utilizzando le sue diverse caratteristiche, do vita al mio stesso mondo interiore, mostro la bambina che vive nel mio cuore. Questo un cantante in carne ed ossa non lo può fare”, ha detto Li Nella sua intervista ai giornalisti di Sputnik.

“Luo Tianyi è un foglio di carta bianca che l’autore può colorare secondo il proprio gusto. La grande varietà di forme e delineamenti che può assumere la rendono più viva. Non avrà mai storie scandalose, resterà sempre una ragazza di 15 anni. Nei cuori degli ammiratori resterà sempre bellissima”, ha detto la blogger W.

Nel video sottostante, le immagini di un concerto di Hatsune Miku con una folla di fan entusiasti.

Tags:
Musica, Cina, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik