Widgets Magazine
10:44 24 Agosto 2019

Regno Unito, vaccini anti-Islam contestati dai musulmani

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Mondo
URL abbreviato
235

Il Consiglio musulmano del Regno Unito ha stabilito che i vaccini nazionali contro l’influenza sono proibiti dall’Islam: contengono gelatina di origine suina.

In Inghilterra presto verrà somministrato un vaccino contro l'influenza il prossimo mese a tutti i bambini sani di età compresa tra i due e i dieci anni, come parte degli sforzi del governo per proteggere i cittadini più piccoli dalla malattia.

Secondo quanto riportato da The Telegraph, molti musulmani nel Regno Unito si rifiutano far prendere parte ai propri figli al programma nazionale di vaccinazione antinfluenzale perché quest’ultimo conterrebbe ingredienti non halal, una parola araba che può essere tradotta come "consentito" in inglese.

​I genitori musulmani sono particolarmente preoccupati per il vaccino spray nasale Fluenz contenente una gelatina che deriva dai maiali, considerati impuri dalla legge islamica.

Il Telegraph ha citato Shuja Shafi, presidente del comitato di ricerca del Consiglio musulmano britannico, dicendo: "Abbiamo consultato gli studiosi e questa è la loro opinione [...] che abbiamo bisogno di un altro vaccino che sia halal".

Il consiglio ha sottolineato che lo spray Fluenz sarebbe consentito solo se non ci fosse alternativa e la vita dei bambini fosse a rischio.

Le osservazioni di Shafi sono arrivate dopo che hanno invitato i medici l'anno scorso a trovare "una soluzione a lungo termine" al problema.

Gli ha fatto eco Mary Ramsay, responsabile dell'immunizzazione presso Public Health England (PBE), che ha detto al Telegraph che la priorità chiave del PBE è "garantire che i vaccini siano sicuri ed efficaci".

In questo momento, ci sono spray senza gelatina di maiale, ma sono somministrati solo ai bambini ad alto rischio. Si ritiene che il vaccino alternativo sia "meno efficace" in termini di riduzione della diffusione dell'influenza.

Le ricerche per creare un vaccino halal

Molti paesi a maggioranza musulmana stanno portando avanti sperimentazioni per produrre farmaci e vaccini “halal”.

In particolare questo problema è stato affrontato dall’Arabia Saudita che da alcuni anni richiede a tutti i pellegrini alla Mecca di sottoporsi a un vaccino contro la meningite, e dai paesi musulmani del sud est asiatico come Indonesia e Malaysia, dove la resistenza ai vaccini non halal è molto forte.

Correlati:

New York, sospesa l'esenzione dalle vaccinazioni per motivi religiosi
Russia elabora proprio vaccino contro poliomielite
Dei batteri misteriosi aiuteranno a creare un “vaccino anti stress”
Tags:
musulmani
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik