Widgets Magazine
12:11 24 Agosto 2019
Caracas, Venezuela

Nave ospedale americana mandata in Venezuela

© REUTERS / Manaure Quintero
Mondo
URL abbreviato
5225

Sabato, le operazioni di comando strategico delle forze armate bolivariane nazionali del Venezuela hanno riferito che aerei spia statunitensi sono di nuovo entrati nello spazio aereo venezuelano, l'ultimo di una serie di incidenti di questo tipo degli ultimi sette mesi.

La nave ospedale americana dovrebbe essere "molto vicina" al Venezuela, secondo quanto riferito dall'ammiraglio Craig Faller, comandante del Comando meridionale degli Stati Uniti, venerdì.

Faller ha aggiunto che l’USNS Comfort sarà al largo della costa nord-orientale del Venezuela mentre la nave è in rotta per Trinidad e Tobago dopo la sua prevista sosta a Panama.

Le sue osservazioni sono arrivate quando il vicepresidente del Partito socialista venezuelano Diosdado Cabello ha affermato di non escludere che i marines statunitensi "probabilmente" cercheranno di entrare in Venezuela, che ha descritto come un paese sudamericano "piccolo e molto umile".

"Il loro problema sarà uscire dal Venezuela", ha detto al Forum di San Paolo all'inizio di questa settimana.

Le operazioni del comando strategico delle Forze armate nazionali bolivariane (CEOFANB) hanno intanto twittato che sabato gli aerei spia statunitensi sono di nuovo "entrati nella zona controllata dal Venezuela, violando la sicurezza aerea e i trattati internazionali".

"Gli Stati Uniti continuano a insultare apertamente il nostro paese", ha aggiunto il CEO FANB.

Le violazioni degli aerei spia americani

La dichiarazione è stata preceduta dal Ministero della Difesa venezuelano dopo che sabato scorso un aereo spia EP-3E degli Stati Uniti è entrato illegalmente nello spazio aereo del Venezuela. Secondo il ministero, l'aereo americano "ha cambiato rotta e ha lasciato l'area" dopo che diversi aerei da guerra venezuelani sono stati fatti decollare per intercettarlo.

Il Comando Meridionale degli Stati Uniti, a sua volta, ha accusato un caccia SU-30 dell'Aeronautica Venezuelana di aver "aggressivamente" oscurato un aereo spia americano, e accusando il Su-30 di aver anche "messo a rischio l'equipaggio e l'aeromobile" in quello che il Comando Meridionale ha descritto come "spazio aereo internazionale".

Il ministro delle comunicazioni e dell'informazione del Venezuela, Jorge Rodriguez, da parte sua, ha detto ai giornalisti che l'aereo da ricognizione americano aveva violato per la seconda volta lo spazio aereo venezuelano in tre giorni. Ha aggiunto che gli aerei statunitensi hanno violato lo spazio aereo del Venezuela 78 volte dall'inizio di quest'anno.

Gli sviluppi avvengono nel quadro della situazione di stallo politico in corso in Venezuela, che è peggiorata a gennaio, quando il leader dell'opposizione del paese Juan Guaido si è proclamato presidente a interim nel tentativo di estromettere il presidente venezuelano Nicolas Maduro dopo la sua rielezione.

Mentre gli Stati Uniti e i suoi alleati nella regione hanno riconosciuto Guaido, Russia e Cina, così come un certo numero di altri paesi, hanno segnalato il loro sostegno a Maduro come unico presidente legittimo del Venezuela.

 

Correlati:

Parlamento Venezuela accetta mozione per chiedere aiuto militare straniero
Venezuela, Corte suprema boccia il ritorno al TIAR che voleva l’opposizione
Lavrov: Se gli USA useranno la forza in Venezuela, avranno contro tutta l'America Latina
Tags:
Situazione in Venezuela, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik