Widgets Magazine
11:12 22 Agosto 2019
Il Pentagono

Pentagono monitorerà F-16 pakistani dopo affermazioni dell'India su loro uso improprio

CC BY 2.0 / susansimon / the Pentagon from above
Mondo
URL abbreviato
105

A febbraio 2019, l'India ha accusato il Pakistan di aver usato gli F-16 per abbattere un aereo da guerra indiano, proibito secondo il contratto che Islamabad ha firmato con Washington. Il Pakistan ha negato di aver usato gli F-16 nello scontro.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha annunciato di aver approvato una vendita militare di 125 milioni di dollari in Pakistan per la fornitura una squadra di sicurezza tecnica (TST) per supportare la flotta di caccia F-16 di stanza nel paese dell'Asia meridionale. La vendita, per la quale è stato notificato il Congresso degli Stati Uniti, consentirà al Pentagono di monitorare da vicino l'uso dei jet da parte del Pakistan "24/7".

La mossa dovrebbe inoltre "sostenere la politica estera e la sicurezza nazionale" degli Stati Uniti, secondo un portavoce del dipartimento di stato, citato dal Press Trust of India. Allo stesso tempo, il piano del Pentagono non ha apportato alcuna modifica alla decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump del gennaio 2018 di congelare l'assistenza di sicurezza in Pakistan, ha osservato il funzionario.

L’incidente con l’India

Il piano del Pentagono per monitorare i jet è stato proposto dopo le accuse dell'India secondo le quali il Pakistan avrebbe abusato dei suoi F-16. L'aeromobile è stato fornito al paese allo scopo di combattere il terrorismo, ma l'India afferma che il Pakistan ne avrebbe usato uno nell’incidente avvenuto a febbraio 2019, quando almeno un aereo dell'Aeronautica indiana (IAF) è stato abbattuto.

Islamabad ha negato le accuse e ha affermato di aver usato altri aerei da combattimento nella schermaglia aerea. Un'indagine americana condotta su richiesta dell'India non è riuscita a dimostrare l'uso degli F-16.

Lo scontro aereo ha avuto luogo dopo che l’aviazione indiana ha condotto attacchi aerei sul territorio pakistano contro presunte posizioni di un gruppo terroristico che aveva precedentemente attaccato un convoglio di sicurezza indiano. Islamabad ha reagito al raid aereo, sostenendo che nessun campo terroristico si trovava nell'area designata. In seguito all'incidente, le relazioni pakistane-indiane sono peggiorate fortemente, portando a numerosi scontri lungo la linea di controllo che separa gli stati, nonché a una chiusura dello spazio aereo per i voli civili.

Correlati:

F-16 alla Bulgaria: presidente pone veto
Pakistan: rinunciamo alle armi nucleari se lo fa anche India
USA fanno pressione sull'India per abbandonare l’affare S-400 con la Russia
Tags:
Pakistan, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik