23:47 19 Novembre 2019

Turchia compra gli S-400 non solo per abbattere missili - Türkiye

© Foto: Ministry of Defence of the Russian Federation
Mondo
URL abbreviato
5415
Seguici su

Con la tecnologia moderna, gli Stati Uniti e la Russia conoscono ogni passo l'uno dell'altro grazie a sistemi come gli S-400, scrive il quotidiano turco Türkiye.

"Con l'acquisto degli S-400, la Turchia può essere certa che ora nessuno è in grado di agire in segreto nella regione. Ma il lancio di missili è lo scenario più estremo, che sarebbe meglio evitare.

Non sarà sfuggito dall’attenzione che il primo rifornimento di S-400 dalla Russia (alla Turchia, ndr) ha coinciso con il terzo anniversario del tentativo di occupare il nostro paese, svoltosi il 15 luglio 2016 con il sostegno della NATO.

Questo, ovviamente, non per caso: era un segnale. Ricordate cosa è successo quella notte alla base di Incirlik. E anche in Iraq, Siria, Grecia. Qualcuno stava tenendo sott'occhio l'operazione sleale. E, naturalmente, anche la Russia.

Come affermano gli esperti che indagano su questi problemi, con le moderne tecnologie, gli Stati Uniti e la Russia conoscono ogni passo l'uno dell'altro, perché si seguono costantemente. E lo fanno grazie a sistemi come gli S-400.

Inoltre, gli Stati Uniti, insieme a Israele, monitorano continuamente la regione in cui ci troviamo e conducono molti lavori di intelligence.

La Turchia ha le mani legate, si accontenta solo delle informazioni che la NATO condivide, o sta cercando di garantire la propria sicurezza in base ai dati che riceve dalle proprie apparecchiature aeree.

Ma ora la situazione sta cambiando. L'opinione diffusa secondo cui gli S-400 siano necessari per prevenire attacchi missilistici al nostro paese (la Turchia, ndr) dimostra che non tutti comprendono il significato di questo passaggio strategico: l'acquisto di sistemi di difesa aerea russi.

Notiamo che né gli Stati Uniti né nessun altro stato saranno ora in grado di compiere azioni nel nostro paese o intorno a noi di cui non saremo a conoscenza.

Cioè la Turchia vede ogni passo che fanno e loro capiscono di essere osservati. Diventeremo uno dei pochi paesi in grado di rilevare velivoli militari e navi che sfuggono ai radar. Non ci saranno minacce per le nostra terra si cui non saremo a conoscenza.

E un'altra cosa di cui non parla nessuno... I sistemi S-400 saranno attivi durante le operazioni delle nostre forze di sicurezza in uno dei paesi vicini o in alto mare. In caso di minaccia, il sistema lo rileverà e, grazie al software, lo bloccherà, creerà un muro protettivo o lo distruggerà.

Come capite, il lancio di missili è l'ultima opzione che può essere considerata... Sono importanti per davvero i sottosistemi che forniscono protezione contro le minacce senza la necessità di lanciare missili. E la cosa più piacevole è che noi stessi controlleremo completamente questo sistema.

Ora, forse, chiederete: perché allora alcuni circoli nel nostro paese sono contrari? E cosa vi aspettavate da coloro che applaudivano i traditori del 15 luglio 2016?"

Fonte: Türkiye

Correlati:

Trump discuterà col Congresso sanzioni contro Turchia per acquisto lanciamissili S-400
“La più grande crisi nella Nato”: esperti al Times sugli S-400 russi in Turchia
S-400, Turchia potrebbe produrre i componenti dei lanciamissili russi
Tags:
Sistema antiaereo S-400, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik