06:58 14 Novembre 2019
Inquinamento dell'ambiente

Commissione europea cita in giudizio Spagna e Bulgaria per inquinamento

© AP Photo / Branden Camp
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

La Spagna e la Bulgaria non sono conformi alle norme europee per l'aria pulita e dovranno assumere le proprie responsabilità davanti alla Corte di Giustizia UE.

Lo ha annunciato oggi Karmenu Vella, commissario europeo per l'Ambiente, gli Affari marittimi e la Pesca. La Commissione europea ha deferito la Spagna e la Bulgaria alla Corte di Giustizia dell'UE per la scarsa qualità dell'aria. In Bulgaria la concentrazione del diossido di zolfo (SO2) è più alta rispetto alla norma stabilita e la Spagna non riesce ad adempire agli obblighi riguardo il tasso di biossido di azoto (NO2).

Le decisioni odierne fanno parte delle misure rafforzate della Commissione volte a un impegno degli Stati membri per proteggere la salute dei cittadini dalla scarsa qualità dell'aria, come indicato nella comunicazione della Commissione "Un'Europa che protegge: aria pulita per tutti" di maggio 2018. Lo si legge nel comunicato della Commissione europea.

Nel caso della Bulgaria, gli ultimi dati sul biossido di zolfo (SO2) presentati mostrano una persistente inadempienza dei valori limite orari e/o giornalieri per SO2 nella zona sudorientale del Paese dove sono situate quattro grosse centrali termoelettriche. Questi provvedimenti sono applicabili alla Bulgaria a partire dalla sua adesione all’UE il 1 gennaio 2007. La decisione stabilisce un secondo rinvio alla Corte di Giustizia dell'UE per il mancato rispetto da parte della Bulgaria degli standard di qualità dell'aria nell'Unione. La Bulgaria era stata già ritenuta colpevole di superare i valori limite stabiliti dalla normativa dell'UE sulla qualità dell'aria ambiente nell’aprile 2017.

I dati più recenti sulla qualità dell'aria forniti dalla Spagna confermano le violazioni sistematiche delle norme dell'UE sul tasso del biossido di azoto (NO2), legalmente vincolanti dal 2010. La decisione di deferire la Spagna alla Corte riguarda le aree urbane di Madrid, Barcellona e Vallès-Baix Llobregat, dove le norme stabilite per biossidio di azoto sono costantemente violate. La Commissione europea sottlinea che ogni anno muoiono fino a 9000 persone in Spagna a causa dell’alto tasso del biossido di azoto.

Le norme dell'UE stabiliscono che il tasso medio giornaliero ammesso di biossido di azoto nell'aria non deve superare 0,04 milligrammi per metro cubo. La presenza eccessiva di inquinanti atmosferici come il pulviscolo, il biossido di azoto e l’ozono provoca circa 400 000 casi di morte prematura nell'UE ogni anno. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, malattie cardiache e ictus causano l’80% dei decessi prematuri dovuti all’inquinamento atmosferico. Seguono le malattie polmonari, incluso il cancro, e altre patologie. 

Secondo una ricerca l'inquinamento atmosferico può causare anche l'autismo nei bambini.

Correlati:

I 10 luoghi più inquinati del mondo
Trump accusa Russia, Cina e India di inquinare il pianeta
Media: l’esercito statunitense è tra i principali inquinatori mondiali
Tags:
Inquinamento, Bulgaria, Spagna, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik