Widgets Magazine
00:43 18 Agosto 2019
Base aerea turca di Incirlik

Turchia promette risposta a sanzioni statunitensi, comprese misure per base Incirlik

© REUTERS / Umit Bektas
Mondo
URL abbreviato
8382

Ankara reagirà nel caso gli USA decidessero di imporre sanzioni per l’acquisto degli S-400 russi.

Ankara è pronta a reagire contro le sanzioni che Washington intende imporre alla Turchia per l'acquisto del sistema di difesa aerea S-400 della Russia, ha detto oggi il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu.

"Se gli Stati Uniti imporranno le sanzioni, risponderemo nella stessa maniera. Un'azione rilevante può essere intrapresa anche per quanto riguarda la base aerea d'Incirlik. Questa è una posizione naturale in queste circostanze, non sono una minaccia e un ricatto", ha detto Cavusoglu al canale televisivo turco TGRT Haber.

L'anno scorso, il primo ministro turco Bekir Bozdag aveva smentito i resoconti dei media sui presunti piani degli Stati Uniti di ritirare le proprie truppe dalla base aerea d'Incirlik nel sud della Turchia. Ciò è avvenuto dopo che le truppe tedesche hanno lasciato la base dopo che i legislatori tedeschi non hanno dato loro l’autorizzazione a visitare la struttura.

Cavusoglu ha anche suggerito che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump non è disposto a imporre sanzioni contro Ankara per il suo accordo S-400 con la Russia.

Cavusoglu ha aggiunto che le difese aeree S-400 entreranno in servizio all'inizio del 2020. Ha anche sottolineato che i partner della Turchia nel programma F-35 sono preoccupati per la decisione di Washington di voler sospendere Ankara.

Ha chiarito che la Turchia "soddisferà i suoi bisogni altrove" se gli Stati Uniti non forniranno i caccia F-35 ad Ankara.

Il programma F-35

La dichiarazione arriva dopo che la settimana scorsa la Casa Bianca ha dichiarato che la decisione della Turchia di acquistare sistemi di difesa aerea russi S-400 "rende impossibile il suo continuo coinvolgimento con il progetto F-35".

Nel frattempo, il Presidente Trump ha rilasciato dichiarazioni contraddittorie sull'intenzione degli Stati Uniti di punire Ankara per l'acquisto di sistemi di fabbricazione russa, senza fornire risposte chiare sul fatto che l'amministrazione statunitense intenda punire Ankara per l'acquisto di armamenti.

La scorsa settimana la Turchia ha ricevuto il primo lotto di componenti del sistema S-400. Da quel momento una dozzina di aerei russi hanno consegnato le parti per i sistemi missilistici russi.

La controversia sugli S-400

Mosca e Ankara hanno firmato un contratto da 2,5 miliardi di dollari per la fornitura dei sistemi missilistici russi S-400 nel dicembre 2017. La cooperazione della Turchia con la Russia in materia è stata fortemente contrastata dagli Stati Uniti e dalla NATO, che hanno citato preoccupazioni sull'incompatibilità dell'S-400 con I sistemi di difesa aerea della NATO.

A.N.

Correlati:

S-400, Trump pensa a delle sanzioni contro la Turchia
Ankara ricorda agli USA che Incirlik è una base militare turca
Turchia, Ankara continua a negare l’accesso a Incirlik ai deputati tedeschi
Tags:
Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik