Widgets Magazine
05:25 24 Agosto 2019
In questa immagine fornita da Fars, un funzionario iraniano parla ai membri dell'equipaggio all'interno della petroliera sequestrata Stena Impero, al largo delle coste di Bandar Abbas, nel sud dell'Iran, il 21 luglio 2019

Le foto dalla cabina della petroliera sequestrata dall’Iran

© AFP 2019 / ABED GHASEMI
Mondo
URL abbreviato
Alta tensione tra Iran, Regno Unito e USA dopo serie di sequestri di petroliere (30)
250

I filmati già diffusi hanno mostrato quella che sembra essere una bandiera iraniana che sventola sul ponte della petroliera britannica sequestrata dall’Iran il 19 luglio.

La prima foto è stata scattata all'interno della petroliera battente bandiera britannica Stena Impero sequestrata dall’Iran, dove si vedono i suoi membri dell'equipaggio seduti sul pavimento.

L'immagine dell'agenzia di stampa AFP mostra anche un uomo che sembra un funzionario iraniano che parla con i membri dell'equipaggio con una pila di scarpe nelle sue vicinanze.

La foto è stata pubblicata dopo che il video che mostra una bandiera iraniana issata sul ponte principale della Stena Impero, sequestrata dal Corpo delle guardie rivoluzionarie iraniane (IRGC) nello Stretto di Hormuz il 19 luglio.

​​In precedenza, l'agenzia di stampa iraniana Fars ha caricato un video che mostrava le guardie rivoluzionarie iraniane salire sulla petroliera, con dei motoscafi iraniani a fianco della nave.

Il sequestro della petroliera

Venerdì scorso, l'Iran ha sequestrato una petroliera britannica nello Stretto di Hormuz, che, secondo Teheran, ha spento il suo dispositivo di posizionamento e non ha risposto agli avvertimenti della parte iraniana, scortandola fino al porto di Bandar.

Il ministro degli Esteri britannico, Jeremy Hunt, ha definito la situazione "inaccettabile", aggiungendo che è "estremamente preoccupato" per gli atti commessi dallo stato iraniano nello Stretto di Hormuz.

Il Regno Unito ha condannato la mossa e ha segnalato l'Iran alle Nazioni Unite.

I funzionari britannici hanno tenuto una serie di riunioni di emergenza nei giorni scorsi nelle quali hanno discusso i modi per proteggere le navi che passano attraverso il punto di strozzamento strategico (lo stretto di Hormuz), nonché la possibilità di sanzioni contro l'Iran.

A seguito dell'incidente, il Regno Unito avrebbe deciso di schierare un sottomarino a propulsione nucleare per spiare l'esercito iraniano nella regione e utilizzare i dati a beneficio delle navi britanniche.

L'ambasciatore iraniano nel Regno Unito, Hamid Baidinejad, ha affermato che Teheran continua ad aderire alla sua posizione ed è pronto "a diversi scenari".

Il sequestro della petroliera iraniana a Gibilterra

Il 4 luglio, la marina militare britannica e le autorità di Gibilterra hanno sequestrato la superpetroliera Grace 1 per presunto trasporto illegale di greggio in Siria. Secondo il primo ministro di Gibilterra, Fabian Picardo, tali misure sono state prese a causa di "informazioni che davano al Governo di Gibilterra ragionevoli motivi per ritenere che Grace 1 agisse in spregio delle sanzioni dell'UE contro la Siria".

A sua volta, l'Iran ha respinto tutte le accuse.

La situazione della sicurezza nel Golfo Persico e nelle aree adiacenti è andata costantemente peggiorando negli ultimi mesi. A maggio quattro petroliere sono state prese di mira da dei sabotatori al largo delle coste degli Emirati Arabi Uniti. A giugno, altre due petroliere sono state attaccate nello Stretto di Hormuz, che collega il Golfo di Oman con il Golfo Persico.

A.N.

Tema:
Alta tensione tra Iran, Regno Unito e USA dopo serie di sequestri di petroliere (30)

Correlati:

L'Iran pubblica foto delle 17 "spie CIA" scoperte dai servizi segreti
Azioni Iran in Golfo Persico sono finalizzate al rispetto delle regole - ministro Esteri
Iran apre inchiesta su petroliera britannica sequestrata
Tags:
Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik