Widgets Magazine
01:45 18 Agosto 2019

Intelligence americana confronta la minaccia russa e cinese

© Depositphotos / Ryzhov
Mondo
URL abbreviato
431

La Russia rappresenta una minaccia per gli Stati Uniti nel breve termine, mentre la Cina lo è nel lungo periodo.

La Russia rappresenta una minaccia per gli Stati Uniti nel breve termine, mentre la Cina lo è nel lungo periodo, ha dichiarato il generale Robert Ashley, direttore del dipartimento di intelligence del Pentagono. Lo riportano i media russi.

"Nel breve termine, la minaccia arriva dalla Russia", ha affermato Ashley durante una conferenza ad Aspen rispondendo alla domanda su chi sia più pericoloso per Washington: Mosca o Pechino.

"Con le spalle muro"

Il funzionario dell'intelligence statunitense concorda con l'opinione che se un Paese è "con le spalle muro", può reagire in modi imprevedibili. Secondo Ashley, questo discorso è pienamente applicabile alla Russia. "La minaccia esistenziale" per l'America è anche rappresentata dalle "parecchie migliaia di testate nucleari" che ha Mosca, ha detto Ashley.

"I cinesi spadroneggiano economicamente. Sono una minaccia di lungo periodo," - ha affermato il generale.

In precedenza il vice ammiraglio Daniel Abel, vice comandante della Guardia costiera statunitense, aveva dichiarato che gli americani avevano bisogno di sei nuove navi rompighiaccio per competere con la Russia nell'Artico.

Tags:
Pentagono, Geopolitica, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik